SCUOLA SCIENTIFICA TESLIANA DI NATUROPATIA OLISTICA

Le caratteristiche degli occhiali di Tesla. Differenze con gli analoghi. 

Oltre, ad una combinazione speciale dei colori più significativi, in termini di esposizione di una persona, il programma d’impulsi luminosi, incorporati nel dispositivo, si distingue per una combinazione ed al ritmo speciale, identico al ritmo delta del cervello. È noto, che il cervello umano è la parte più importante del sistema nervoso centrale, che possiede determinate caratteristiche ondulatorie ed elettriche, valutate utilizzando degli accessori specialistici, secondo lo stato dell’attività dei neuroni  (cellula nervosa specializzata). Nel cervello umano ce ne sono più di dieci miliardi.    

Il cervello lavora con informazioni neurochimiche ed emette segnali elettrici - a somiglianza di molte linee elettriche, chiudendo ed aprendo milioni di volte al secondo. Nel cervello umano, tali variazioni si verificano costantemente, seguendo determinati ritmi e sono misurati in hertz. Questi ritmi sono, condizionatamente, divisi in quattro gamme:     

  •   beta ritmo – da 14 – 30 Hz;    
  •   alfa ritmo  - da 9 – 14 Hz;    
  •   teta ritmo – da 4 – 7 Hz ;                
  •  delta ritmo – da 0,3 – 4 Hz.

Basandoci sulla teoria delle onde del cervello, abbiamo usato il ritmo delta nell'apparato poiché, da un lato, s’assorbe più attivamente (quando i colori sono mescolati) dalle strutture dell'analizzatore visivo e, dall'altro, è responsabile d’importanti processi vitali, come il rilassamento ed il sonno.      A seguito delle reazioni primarie, che si verificano a livello cellulare e molecolare, sopra menzionate, la luce che penetra attraverso gli occhi contribuisce alla manifestazione dei cosiddetti effetti secondari. Per "effetto secondario", in questo caso, intendiamo un intero complesso di reazioni, adattative e compensative, del corpo che derivano dall'azione della luce attraverso l’iride e la retina dell’occhio, su alcune strutture cerebrali, che assicurano il funzionamento dei principali sistemi vitali del corpo umano: cardiovascolare, endocrino, muscoli, respiratorio, sistemi circolatori e digestivi.    

E, come risultato aggiuntivo: il ripristino non solo della visione, ma anche delle funzioni di memoria, sonno, miglioramento, benessere generale, resistenza allo stress sospeso, capacità adattive di una persona.    La ricerca condotta dalla società, congiuntamente all’ Institute dell’Evoluzione Fiziologica, Sechenov, (S. Petterburgo) ha rivelato che (citazione): “la stimolazione della luce con l'aiuto provoca cambiamenti complessi dall'emoliquorodinamica intracranica”. Per comprendere l'importanza di tale problema, chiariamo: fluido cerebrospinale - il fluido cerebrospinale, la cui penetrazione nelle strutture cerebrali aiuta a rimuovere i prodotti d’emivita (metabolismo) che si accumulano nel cervello, protegge le cellule nervose dai danni chimici e meccanici.

Qualsiasi infezione virale, colpi alla testa, condizioni stressanti interrompono il movimento sistemico del liquido cerebrospinale. Ciò è importante, per comprendere un problema come un danno visivo dopo una malattia, stress, lesioni, specialmente tra gli atleti. Anche, piccoli colpi alla testa possono causare danni alla vista, anche qualche anno dopo ... Con un cambiamento complesso nell'emoliquorodinamica s’intende: un aumento del flusso sanguigno nell'arteria cerebrale posteriore destra; un aumento dell'afflusso di sangue alla regione occipitale del cervello; l’aumento della reattività vascolare e, di conseguenza, della resistenza dell'intero organismo; cambiamento nella conformità del cranio. Considerando la natura fisiologica della stimolazione, l'uso dell'apparato aumenta la resistenza del corpo umano alle infezioni, alle malattie croniche ed allo stress, causati da reazioni psicofisiologiche hanno un effetto tollerante sul lavoro della memoria, nonché sulla regolazione della circolazione cerebrale. Pertanto, l'apparato può essere raccomandato alle persone il cui lavoro è associato ad un aumento del carico visivo, non solo per stabilizzare le funzioni visive, ma anche per prevenire e normalizzare il funzionamento dei vasi cerebrali. Vogliamo prestare attenzione ad un fatto importante e rispondere alla domanda, che viene spesso fatta prima di decidere sull'adeguatezza della luce a bassa intensità, che, infatti, stimola l'attività metabolica delle cellule e porta alla patologia del cancro. Indubbiamente, l'effetto della luce porta ad un aumento del contenuto di DNA e RNA nei nuclei delle cellule umane, il che indica un'intensificazione dei processi di divisione cellulare.      

A tal proposito sorge la domanda dell’inizio di mutazione. Tuttavia, oggi ci sono molte prove che la frequenza delle mutazioni cromosomiche nelle cellule umane, causate da mutanti chimici, sotto l'influenza di un laser al neon-elio (luce di bassa intensità) diminuisce. Inoltre, numerosi studi confermano che le luci quantistiche, da 632 Hm a 660 Hm, attivano la sintesi del DNA, accelerano i processi di recupero ed hanno un effetto antimutagenico.  In oncologia, si utilizza il laser con una lunghezza d’onda, compresa tra 632 e 660 Nm (metodo di terapia fotodinamica approvato, per l’uso, dal Ministero della Salute della Federazione Russa, nei centri specializzati d’oncologia) nelle industrie nocive, nella medicina militare, come mezzo preventivo e recupero (specialmente in combinazione con alcuni foto sensibilizzatori).

Riassumendo:   La radiazione quantistica, a bassa intensità, utilizzata nell'apparecchio non riscalda e non distrugge il tessuto oculare, ma accelera solo la disintossicazione, migliorando i processi di metabolismo e drenaggio dei tessuti in tutto l'analizzatore visivo.  

La luce, trasmessa attraverso l'iride dell’occhio, ha l’effetto sul corpo umano ed è più volte efficace di quando penetra attraverso la pelle. L’impatto della luce dei colori: rosso, blu, verde, sull’analizzatore visivo ha il miglior effetto significativo sul corpo umano. L'uso di ritmi speciali d’esposizione, identici al ritmo delta del cervello, in cui viene secreto il maggior numero d’ormoni e neurotrasmettitori, promuove un ripristino graduale dei processi metabolici e, di conseguenza, abilita le cellule dell’occhio. Poiché gli occhi fanno parte del cervello, i processi positivi che si verificano nelle cellule dell'occhio hanno un effetto positivo complesso sul cervello, in particolare l'emoliquorodinamica.     E, si ha, di conseguenza, la normalizzazione della circolazione dell’occhio.  

 CONSULTA LA PAGINA: GLI OCCHIALI DI AVANGUARDIA PER MIGLIORARE LA VISTA

 

EFFETTO LUCE SULL’ORGANISMO DELL’UOMO

Molto spesso, ci viene posta la stessa domanda: come funziona?

Proviamo a dare una risposta, nella forma massima accessibile. La scienza moderna conosce, per l’organismo dell’uomo, due principali meccanismi d’esposizione alla parte visibile della luce solare (bassa intensità): attraverso la testa (molto più efficace) ed attraverso la cute. L’uomo normale ha l’abilità di percepire una gamma, piuttosto stretta, di movimenti vibrazionali (spettro visibile d’onde elettromagnetiche): 360 - 780 Hm

Scala di radiazione elettromagnetica a spettro visibile:    

 - Porpora: 360 – 420 Hm    

 - Blu:  421 – 426 Hm      

- Verde: 496 – 566 Hm      

- Giallo: 567 – 589 Hm              

 - Arancione 590 – 627 Hm    

 - Rosso: 628 – 750 Hm  

 E’ questa parte della radiazione elettromagnetica, degli spettri visibili delle onde elettromagnetiche - che produce il più forte effetto sul corpo umano, causando le reazioni fotochimiche, biologiche e riflesse, che la scienza associa all'influenza di determinate lunghezze di volontà, sui movimenti vibratori dei nostri organi e centri mentali. La luce, come radiazione visibile, è l'unica irritante per gli occhi, grazie alla quale una persona fornisce sensazioni visive (fino al 90% delle informazioni, dal mondo esterno, sono ricevute attraverso gli occhi).

Ma, l'azione della luce non si limita solo all'aspetto visivo od informativo. Agendo, attraverso l'iride dell’occhio, sull'intero analizzatore visivo, la luce provoca la propagazione degli impulsi, attraverso il nervo ottico (tipo di nervo cranico) verso la regione ottica degli emisferi cerebrali (il lobo occipitale, ove si trovano i principali centri visivi). A seconda dell'intensità del flusso luminoso, la luce può avere effetti, sia eccitanti che inibitori, non solo sugli occhi, ma anche sull'intero sistema nervoso centrale, attivando le reazioni fotobiologiche e mentali.      

I processi fotobiologici, che si verificano nell'organo della visione hanno proprie caratteristiche.  In un caso, la luce è estremamente positiva, ovvero, quando si tratta di reazioni fotochimiche, che forniscono energia alle cellule viventi dell'occhio.  Nel secondo è negativo poichè le dosi di luce, aumentano notevolmente e possono danneggiare la retina.  In tal caso stiamo parlando dell'effetto dannoso sugli occhi, di determinate lunghezze d'onda (meno di 360 Xm), cioè esposizione alla luce ultravioletta.

Vogliamo attirare la vostra attenzione, sul fatto che, su questo dispositivo TESLA per migliorare la vista,  le lunghezze d'onda sono ASSENTI! L'analizzatore visivo è costituito dalla parte ricevente – bulbo oculare, con il suo dispositivo d’assistenza, lungo i percorsi, attraverso i quali la luce è trasmessa ai centri subcorticali, e poi, alla corteccia cerebrale (zone occipitali), ove si trovano i centri visivi superiori. E, la potenza dei LED integrati, nel nostro dispositivo, hanno un potere minore del flusso luminoso, ricevuto da una persona, in una tipica giornata di sole, centinaia di volte!  Ecco perché, possiamo parlare d’effetti positivi ed innocui  di questo dispositivo.

CONSULTA LA PAGINA: GLI OCCHIALI DI AVANGUARDIA PER MIGLIORARE LA VISTA

 

buddha

Il processo di yoga solare

L'HRM ha sperimentato, sul proprio corpo, per tre anni, e sviluppato questo metodo, basato su tentativi ed errori. Questo metodo di yoga solare può essere condotto, da qualsiasi persona, in qualsiasi parte del mondo e in qualsiasi momento dell'anno. HRM non è una figura solitaria, ciò può farlo chiunque. Attualmente è utilizzato da migliaia di persone che ottengono buoni risultati. In Brasile, in Australia e in Germania, più di 3.000 persone praticano, in modo sicuro, lo yoga solare, per poter vivere di luce solare.

Esso rappresenta la rinascita della scienza, pratica spirituale, fin dai tempi antichi, che ora è diventa una pratica scientifica, che chiunque può implementarla, nel modo di seguito descritto. Ogni giorno la pratica diventa sempre più popolare e famosa nel mondo, sotto il nome di fenomeno HRM¬a.

Pratica sicura dello yoga solare  

Lo yoga solare è una pratica, che, di solito, viene condotta per un periodo di nove mesi, o 44 minuti, d’osservazione del sole, una volta soltanto.  Si può dividere in tre parti: da 0 a 3 mesi, da 3 a 6 mesi e da 6 a 9 mesi. Dopo, terminando la pratica dello yoga solare, si dovrebbe camminare a piedi nudi, 45 minuti al giorno (se ci si ferma da 15 a 30 minuti di pratica, si camminerà, a piedi scalzi, per il resto della vita, se invece si raggiungono ben 44 minuti di pratica, si camminerà a piedi scalzi un anno. Camminare a piedi nudi, su un terreno spoglio, si assicura l'energia solare nel corpo, dopo di che, non c’è più bisogno di guardare il Sole o camminare a piedi nudi).  

La pratica dello yoga solare richiede di guardare il sole, una volta al giorno, solo durante le ore sicure. Nessun danno può accadere durante le ore sicure della mattina e della sera. Le ore sicure, per guardare il Sole, sono un'ora dopo l’alba ed un'ora prima del tramonto.  Scientificamente, senza alcun dubbio,  è provato che una persona è al sicuro, durante tali periodi d'esposizione ai raggi ultravioletti ed infrarossi, che danneggiano gli occhi. L’orario dell’alba e del tramonto può essere controllato sui giornali locali, che, tra l’altro, affermano anche, che durante tali periodi, l'indice UV è zero.

Entrambi i periodi sono buoni, per praticare lo yoga solare, a seconda di ciò che è più adatto per ognuno. Un ulteriore vantaggio dello yoga solare è la produzione di vitamina D, durante il periodo dell'ora sicura. Se Vi esercitate, la necessità d’occhiali e le relative impostazioni scompariranno. Questo metodo fornisce una visione migliore senza occhiali. Per coloro che, inizialmente, non possono esercitare lo yoga solare, durante i periodi di sicurezza, l'esposizione al sole presenta il metodo alternativo efficiente, anche se più lento, di ricevere energia solare, finché non si è in grado d’implementarla. Il momento migliore per prendere il sole è quando l'indice UV è inferiore a 2. Di solito abbraccia un periodo di 2 ore dopo alba e 2 ore prima del tramonto. 

0 ¬ 3 mesi    

Il primo giorno, durante le ore di sicurezza, osservate direttamente il Sole, per un massimo di 10 secondi. Il secondo giorno, per 20 secondi, e aggiungete 10 secondi, ogni giorno. Dopo 10 giorni consecutivi di pratica, dello yoga solare, guarderete il sole, in totale, per 100 secondi, cioè un minuto e 40 secondi. Alzatevi a piedi nudi sul terreno. Fate battere le ciglia o potete far  tremolare gli occhi, non c'è indifferenza per gli occhi. Durante la pratica dello yoga solare, non indossare lenti o occhiali. Perché non guardare il sole al posto della TV?

L'intensità delle radiazioni del televisore è molto più alta dell'intensità delle radiazioni del sole, in uscita o in corso. Se puoi guardare la TV, nelle immediate vicinanze, per periodi di tempo anche lunghi, allora puoi, tranquillamente, guardare il sole che nasce o tramonta. Credi, i raggi del sole, che ricevi con gli occhi, sono un enorme vantaggio e non ti faranno male. Ciò ti aiuterà ad ottenere risultati più veloci e migliori. Otterrai dei risultati, anche senza una componente di credenza, a condizione di seguire le regole della pratica, anche se sarà necessario un lungo periodo. 

D'altra parte, non dovresti abbandonare le normali routine quotidiane. Non ci sono restrizioni. Durante la pratica, puoi gustare i pasti. La fame finirà per scomparire da sola (probabilmente solo per alcune persone).Puoi considerare d’iniziare con la pratica quotidiana di guardare dallo stesso posto allo stesso tempo. Rispetto al praticare lo yoga, con le regole stabilite, si hanno intrinsechi vantaggi. Se preghi, puoi scegliere una preghiera come desideri. Non ne suggerisco nessuno singolarmente, ma, soprattutto, non si è obbligati. Per precauzione, rivolgersi all'oculista per un controllo medico, al fine di evitare errori, dal punto di vista medico.

Dovreste anche, occasionalmente, fare dei controlli medici. Inoltre, si possono comprare grafici intensivi, per misurare le radiazioni UV e IR. Non è necessario acquistare un esposimetro. Se le vostre guance si scaldano, smettete di guardare il sole, usate il buon senso.Dopo tre mesi, avete guardato il Sole, in totale, per 15 minuti (se siete riusciti a catturare la luce del sole ogni giorno).  Se potete guardare la TV per tre ore, potete, sicuramente, guardare il sole per così tanto tempo.

Cosa succede quando raggiungete i 15 minuti?

L'energia solare proveniente dai raggi solari passa attraverso l'occhio umano pieno tatto ipotalamico, che rappresenta il percorso dietro la retina e conduce al cervello umano. Mentre, il cervello riceve il potere attraverso questa strada, viene attivato il "cervellocomputer". Verrà lanciato uno dei programmi software del proprio cervello ed inizierete a notare cambiamenti positivi, poiché non avremo tensione mentale o preoccupazioni.  Godiamo d’autostima, quando si affrontano i problemi di vita, con l'aiuto di mezzi che sviluppano le opinioni positive, invece, di quelle negative. Inoltre, diventerete senza paura, perché tutta la vostra sofferenza mentale scomparirà. Questo è la prima fase del metodo che dura circa 3 mesi.

Le persone posseggono delle qualità buone e cattive, che rappresentano i due lati della stessa medaglia. In assenza di luce solare, sviluppiamo le qualità negative. Quando, invece, la luce del sole penetra nel cervello, le buone qualità  sostituiscono il male. Inoltre, anche l'ignoranza spirituale scompare. A volte ciò che ascolti e leggi ti può confondere. Si ricevono delle informazioni contraddittorie come "il vino nero fa bene alla salute e l'alcool è dannoso". Vi confonderanno i problemi vitali ed ignorerete il processo decisionale. Ma, dopo 3 mesi di pratica dello yoga solare, svilupperete  il sentimento di fiducia in se stessi e, spiritualmente, conoscerete le risposte alle domande. Raggiungerete un equilibrio mentale e vi troverete nella posizione di giudicare le risposte personali e reali. Svilupperete i poteri che già possedete. Le qualità non buone scompaiono e rabbia, gelosia ed avidità vi abbandoneranno. Diventerete pieni d’amore. Tutti vi ameranno.Non sbaglierete. Se siete positivi o senza paura, non ferirete nessuno e non provocherete alcun dolore a nessuno. Diventerete una persona compassionevole. È un fantastico contributo alla pace nel mondo. Un approccio positivo crea soluzioni ai problemi ed ai rifiuti sociali. Non ce ne sarà bisogno d’esperti ambientali. Dopo la scadenza di 3, 5 mesi, tutto cambierà.La depressione mentale scompare. Gli psichiatri hanno notato che la mancanza di luce solare causa la tristezza.  Con l'applicazione dello yoga solare non soffrirete di stato depressivi. Otterrete  il perfetto equilibrio mentale. Vi abbandonerà la paura della morte. Il vostro stato mentale sarà tale che non avrete paura di morire. Sarete in grado di lasciar accadere ciò che deve succedere. Non avrete  preoccupazioni. Ognuno di noi ha un tipo di disturbo mentale, che è il più grande problema umano, ma può essere risolto, con l'uso della luce solare.

3 ¬ 6 mesi      

I sintomi della malattia fisica cominceranno a scomparire. Il cervello utilizza, tra il 70 e l'80 percento, dell'energia sintetizzata dal cibo e dal consumo per alimentare le tensioni e le preoccupazioni. Senza tensione mentale, il cervello non richiederà l’analoga quantità d’energia, come prima. Continuando la pratica dello yoga solare, si ridurrà il vostro fabbisogno di cibo. Quando avrete raggiunto un periodo di 30 minuti d’osservazione continua del Sole, vi libererete, lentamente, dalle malattie fisiche, poiché, in quel momento, tutti i colori del sole raggiungeranno il cervello, attraverso l'occhio. Il cervello regola il flusso del prana di colori (forza vitale) che è adatto per taluni organi. Tutti gli organi interni ricevono un’abbondante quantità di prana di colore necessario. Tutti gli organi vitali dipendono dal prana di un determinato colore: reni rosso, cuore giallo, fegato verde, ecc. I colori raggiungono il corpo e rimuovono tutti i difetti. Sono disponibili molte informazioni sulla cromoterapia. Questo è il processo di rimozione della malattia fisica, entro 3-6 mesi. Dopo 3 o 4 mesi, è possibile guarire dalla malattia fisica, mediante autosuggestione: immaginando e visualizzando la guarigione dalla propria malattia, guardando il sole. Metodi scientifici come solarium, cristalli, bottiglie colorate, le pietre naturali, i gioielli ... usano tutti l'energia solare, immagazzinata in pietre naturali. La fotosintesi, che è fraintesa, in realtà, non richiede la clorofilla, che è necessaria solo per il regno vegetale.

Il corpo umano può elaborare l'energia solare, con l'aiuto di un altro mezzo. La fotosintesi diventa energia solare, in una forma d’energia utilizzabile. Pertanto, le cellule fotoelettriche producono elettricità, così l'acqua si riscalda,  il cibo si cuoce su un fornello solare e, così, le batterie solari  alimentano l’automobile. Gli occhi ricevono un intero spettro di luce solare, che il cervello distribuisce alle varie parti del corpo, sulla base dei bisogni. Di conseguenza, guarirete da tutte le malattie. Continuando a guardare il sole, non  userete più l’energia per l'affaticamento mentale o per il mantenimento della malattia fisica, per cui le scorte nel vostro corpo  aumenteranno. Entro i sei mesi diventerete il padrone di voi stessi.

 

 

Terapia  quantistica e occhiali Tesla per migliorare la vista

La terapia quantistica è un tipo speciale di fisioterapia, basata sulla possibilità teorica della fisica quantistica e degli aspetti legali alla medicina laser. L'uso terapeutico di strumenti quantistici, a bassa intensità, ha ottenuto la prima diffusione nelle Istituzioni mediche dell'URSS, a metà degli anni '70, del secolo scorso. Una caratteristica, distintiva della terapia quantistica, non è il trattamento, in quanto tale, ma piuttosto, portando all’armonizzazione (un certo equilibrio), di legami fisico-chimici e neuroumorali. La distruzione di questi legami, dal punto di vista specialistico, che dà preferenza ad un approccio integrato nel trattamento, c'è la principale causa di tutte le malattie.  Sulla base di ciò, la terapia quantistica non dovrebbe essere considerata come terapia di un organo separato, ma quale ripristino di un sistema integrato, consentendoci di restituire un organismo vivente, nell'ambiente elettromagnetico naturale originale, in cui una volta ebbe origine la vita sulla Terra.

Tenendo presente ciò, se la terapia quantistica è utilizzata con competenza e in modo tempestivo, può interrompere lo sviluppo di qualsiasi patologia. Il primo rapporto scientifico “Sulle particelle fisiche insensibili” (micromolecole, che furono chiamate "corpuscoli") fu realizzato dal grande scienziato russo MV Lomonosov, nel 1744. Successivamente, questa teoria è stata sviluppata da altri scienziati russi. Il diffuso punto di vista si può esprimere nel seguente modo: La base di tutti i processi fisiologici sono le reazioni chimiche, che si verificano a livello d’interazione elettronica nella cellula.                        

Le connessioni neuro umorali, una delle forme di regolazione fisiologica, in cui gli impulsi nervosi e le sostanze trasportate, nel sangue e nella linfa, sono in costante interazione, in grado di produrre modifiche, solo se si forma in essa una quantità sufficiente d’energia. Nel corpo umano, la produzione d’energia è la base dei processi biologici. Quando le cellule sono in grado di raccogliere abbastanza energia, smettono di moltiplicarsi e gradualmente muoiono.  

All’inizio del XX secolo un certo scienziato russo А.Л Чижевский espresse un semplice, ma estremamente importante, pensiero: Sulla Terra, gli organismi biologici compaiono, vivono e si riproducono, secondo le leggi della fisica quantistica. La malattia, cioè i cambiamenti patologici di qualsiasi organo, si riduce alla compromissione del metabolismo elettronico od ionico delle cellule umane. Pertanto, il trattamento dovrebbe, prima di tutto, essere il ripristino del bilancio elettronico disturbato.  Basandoci su queste teorie scientifiche, proponiamo d’osservare la malattia, non come danneggiamento di un singolo organo (occhi, fegato, reni, mano, testa ecc), ma il conseguente deterioramento di processi metabolici provocati, in senso figurativo, da "squilibrio", cioè compromissione dei legami chimici di elettro molecole che, seguendo le leggi della fisica chimica, ininterrottamente, dovrebbero lavorare nel corpo umano.  La distruzione di questi legami, porta all’incontrollabile rilascio di metaboliti (prodotti metabolitici): gli aminoacidi, i peptidi, la catecolamina, gli ormoni ed i neurotrasmettitori, che, a loro volta, interferiscono con i normali nomi di divisione cellulare, provocandone la formazione nel corpo, unitamente ad un ambiente iper-ossidato o iperalcalino.

Sia l’uno che l'altro è estremamente brutto: le cellule del sistema immunitario cessano di distinguere "l’amico od il nemico" e si trasformano in "assassini" del proprio sistema. Di conseguenza, le cellule sane, del corpo umano, muoiono prematuramente o seguono il percorso del cosiddetto "sviluppo atipico", che alla fine porta alla patologia del cancro. Il dispositivo, per migliorare la vista, agisce sull’organismo con luce a bassa intensità, normalizzando i legami chimici micro–molecola, ripristinando il compromesso bilanciamento. La conseguenza di ciò non è solo il ripristino della visione, ma la normalizzazione dei processi complessi che si verificano nel sistema nervoso centrale, e soprattutto, in una parte così importante come il cervello.

Per maggiori informazioni visita la pagina: OCCHIALI TESLA PER MIGLIORARE LA VISTA

 

raggi viola

Yoga solare – Introduzione

Nel nostro corpo abbiamo un super computer, di cui la natura ci ha dotato e che è il nostro cervello.  HRM (Hira Ratan Manek) lo chiama “Cervellocomputer”(eng. brainutor. Prim. prev.). Il cervello è più potente rispetto ai più avanzati super computer. La natura ha dotato, ogni essere umano, di innumerevoli talenti ed illimitati poteri naturali.Le persone non dovrebbero mai essere sottovalutate, tutti ne sono dotati. Se sfruttiamo tali poteri, possiamo raggiungere alti livelli. Sfortunatamente, tali, illimitati, poteri naturali sono programmati in una grande parte del cervello, che non lo  usiamo.  Perfino la scienza medica è d’accordo che l’uomo usa solo, da 5 a 7 percento, le potenzialità del cervello. E’ noto, che le menti più brillanti, come Albert Einstein, usano circa il 32%  delle potenzialità del loro cervello. Se riusciamo ad attivare il cervello umano ed a risvegliare i poteri illimitati che possediamo, allora, possiamo raggiungere i livelli più alti.

Così, possiamo ottenere tutti i risultati desiderati. Per gestire efficacemente il cervello, dobbiamo attivarlo.  L'energia solare è una fonte che stimola il cervello, può entrare nel corpo umano, o può uscirne, attraverso un solo organo: l'occhio. Per l’energia solare, gli occhi rappresentano la porta d'ingresso del corpo umano. Sono anche conosciuti come lo specchio dell'anima. Recenti ricerche hanno dimostrato, che gli occhi hanno molte altre funzionalità, oltre la vista, e, si continua a scoprire molte altre informazioni sugli stessi.  

Gli occhi rappresentano un organo contenente 5 miliardi di pezzi, che sono molto più dei pezzi necessari a realizzare una nave spaziale (circa 6-7 milioni di parti). Così, potete comprendere le enormi capacità dell'occhio umano. HRM, sostiene che l’arcobaleno trovasi negli occhi, non in cielo. I sette colori, dello spettro solare, sono solo il riflesso di ciò che è negli occhi. Possiamo creare l’arcobaleno, ogni volta che vogliamo - uscire nel giardino ed osservare l'area posta sopra la superficie di una fonte d’acqua, nel  mentre il Sole si muove sopra di noi, proprio lì, osserverete l’arcobaleno.

L'occhio può ricevere l’intero spettro di luce solare.    

È come avere una finestra in vetro, l’occhio è lo strumento perfetto per ricevere tutti i colori dell’arcobaleno e, poiché gli occhi rappresentano una parte sensibile del corpo, dobbiamo utilizzarli per raggiungere il nostro scopo, senza danneggiarli. Alcuni insegnamenti ed idee d’oggi, tipo quelle che affermano: “Non guardate affatto il sole, danneggerete la vista, oppure: Non uscite mai al sole, perché avrete il cancro”, provocano solo inutili isterie e paranoie.  Più Vi allontanate dalla natura, più attirerete la causa della malattia e, automaticamente, appoggerete le corporazioni  multinazionali. Esistono, sicuramente, modi innocui per ricevere i benefici della natura, senza essere esposti ad effetti dannosi.

Storia dello yoga solare    

Il Sole è il più grande corpo astronomico nel nostro sistema planetario. La sua gamma è 109 volte superiore alla gamma Terra, e può ospitare 1, 3 milioni di pianeti di quelle dimensioni. È 150 milioni di chilometri lontano dalla Terra ed è più pesante della Terra 333000 volte. Inoltre, il 99,8% del peso del nostro sistema planetario si perde sul peso del sole.  Il sole spara costantemente un fulmine, lungo 50.000 km, largo 9.000 km e il cui raggio d'azione alla Terra è di 200000 km.    

A causa di tutte queste magnifiche caratteristiche, non c'è da meravigliarsi che il Sole abbia ispirato l’umanità, nel corso della sua storia. Molte società, di tutto il mondo, lo adoravano, fin dai tempi antichi. Ogni civiltà ha raccontato una storia diversa. Nell'antico Egitto, il Sole era adorato come un dio di Ra.  Il mondo, umano e animale, è presumibilmente derivato dalle sue lacrime. Si credeva che il re stesso fosse “il figlio di Dio Ra”.

Esisteva anche la convinzione, che il re, dopo la morte, si ricongiungeva, di nuovo, con suo padre, il sole. Le piramidi erano considerate una rampa di lancio o una via di accesso al cielo. Inoltre, si è creduto che Ra viaggiasse di giorno nei cieli, e, di notte nel mondo sotterraneo in barca, per essere al mattino, di nuovo in cielo, poiché doveva sconfiggere la divinità malvagia Apepi. Veniva palesato come se uscisse dal mare caotico e, si alzava in cielo, per ri-glorificare il mondo. Nell'antica Grecia e Roma, Apollo era collegato al Sole. In Mesopotamia era Shamash.  Le tribù degli indiani americani tramandano molte storie, interessanti, sul sole.     Una di queste è la seguente: “C'era una volta un capo egoista, che teneva il Sole, la Luna e le stelle solo per se stesso. In tutto il mondo non c'era la luce. A quel tempo viveva anche il corvo, che intendeva catturare la luce e donarla al mondo. Il corvo si  trasformò in una foglia, che fu ingoiata dalla figlia di un capo indiano, che presto rimase incinta e diede alla luce un bambino. Quel ragazzo era il corvo stesso. Il bambino vide molti pacchi, appesi nella casa del capo e, cominciò a piangere per averli. Il capo, nonno premuroso, gli diede un primo lotto. Era un pacco di Stelle e il corvo le spinse fuori, attraverso il camino. Esse, rapidamente, si disposero nel cielo. Il bambino pianse di nuovo, e suo nonno gli diede un fagotto, che questa volta conteneva la Luna. Il bambino, di nuovo, lo lanciò nel cielo. Dopo un po', ricominciò a piangere. Questa volta il nonno gli diede il Sole e, il bambino si trasformò, rapidamente, in corvo e volò con il Sole, fuori dalla finestra. È così nel mondo si creò la luce”.    

Il bisogno di luce solare per la crescita, per l'agricoltura, per la salute e molti altri aspetti della vita umana è scientificamente provato.  Molti miti di diverse parti del mondo riflettono la credenza, del bisogno della luce solare, in un ordine superiore di cose. La mitologia indiana comprende anche il ruolo del sole. In tempi antichi in India fù adorato come "Surya". Secondo la mitologia indiana, la divinità di Surya era responsabile della salute e della vita, ciò potrebbe aver rappresentato la convinzione scientifica di quel tempo. Surya è una delle principali divinità vediche.    

E’ rappresentata che cavalca il cielo, su un carro, trainato da sette cavalli. Possiamo interrogarci sull’analogia, tra sette cavalli e i sette colori dello spettro solare. Il fenomeno HRM è, in realtà, una riscoperta del rituale scientifico, che nei tempi antichi era usato per il trattamento di malattie fisiche, mentali, emotive e spirituali. Gli antichi indiani chiamavano questa pratica di Surya Namaskar (salutando il sole); gli egiziani e gli abitanti del continente americano lo chiamarono il trattamento con il sole, invece gli europei l’hanno chiamato terapia Apollo. Nel continente americano, il Sole era anche conosciuto con il nome INTA. La tecnica scientifica, praticata da Hira Raran Manek, rappresenta il modo d’estrarre energia dal sole.

L’umanità usa anche l'energia solare per alimentare fornelli solari, riscaldatori solari e auto solari. Allo stesso modo, usando la luce del sole, HRM si trasforma in un'auto solare o in un fornello solare. Gli esseri umani, tradizionalmente, consumano energia da fonti secondarie, come piante ed altra vegetazione, la cui crescita dipende in gran parte dal sole, e in poche parole, la nostra idea principale è imparare come assorbire energia dalla primaria fonte, o dal Sole stesso.

Esiste una spiegazione scientifica di ciò che potrebbe accadere, durante la pratica di questo metodo. Poiché, il cervello è un potente ricevitore, e la retina e la ghiandola pineale (il terzo occhio) sono dotate di cellule, ricettori di luce, durante Surya Namaskar, forse avviene una sorte d’analisi della luce, che fornisce all’individuo diversi tipi d’energie e vitamine, necessarie per il corretto funzionamento dei suoi organi interni. Inoltre, i raggi solari, di sette colori, contengono farmaci utili per molti tipi di malattie, come l'Alzheimer ed il morbo di Parkinson, l’obesità, l’artrite, l’osteoporosi, i carcinoma ed altri. Se vogliamo raggiungere la pace nel mondo, ognuno di noi dovrebbe possedere il perfetto equilibrio della mente. Utilizzando questo metodo puoi anche contribuire alla pace mondiale.

Vai indietro per leggere “come praticare lo yoga solare” 

 

Partner jooble

Partner jobsora

Articoli da consultare