SCUOLA SCIENTIFICA TESLIANA DI NATUROPATIA OLISTICA

acqua-memoria

Il mistero dell'acqua - parte IV

La parte fondamentale del cervello è l'acqua. 

L'acqua, e il fatto che le sue molecole siano così facilmente mobili, costituisce una parte dell'eredità nel cervello. L'acqua è coinvolta, in una certa misura, nella creazione di una forma d’informazione cerebrale. Se guardiamo gli organi: cuore, polmoni, muscoli o cervello, tutto ciò che sarà visto da voi è un riflesso dell’acqua, in tali organi. Tutto ciò che vedete è acqua, la vostra testa è piena d'acqua.  E, noi non abbiamo nulla tranne che l'acqua. Immaginiamo, l’uomo e l’acqua.  Ci sono molti diversi tipi d’informazioni in quell’acqua.  Se introduciamo l'acqua nel corpo di un uomo, il corpo adotterà queste informazioni e ciò può cambiare lo stato dell'uomo.

La medicina orientale tradizionale, già da molto secoli, si basa sulla vibrazione. Il suono dell'acqua che scorre nell'organismo - questo suono è il polso. Si pensa che possa essere, forte, debole, freddo o caldo. Con l'aiuto di questo, un esperto medico esegue la sua scansione energetica dell'organismo, imposta la diagnosi e propone un trattamento.

“Noi non ci curiamo con l'acqua, perché, il corpo dell'uomo è costituito da acqua. Leggiamo, semplicemente, i mantra per correggere l'acqua cattiva all'interno del corpo”.

Quale sia il meccanismo di quest’operazione è sconosciuto.  In tutte le religioni, cristianesimo, islam, ebraismo, è consuetudine leggere una preghiera prima di cena o benedire il cibo durante le grandi festività religiose. 

Ci pensiamo perché è così?  E, da dove, tali confessioni, che non hanno niente a che fare l'una con l'altra, considerano la visione che è giusto comportarsi così?

Come hanno fatto i nostri antenati a sapere ciò che la scienza sta solo ora cercando di capire?  Si scopre che la frequenza di una preghiera di tutte le confessioni, in tutte le lingue del mondo è 8 hz. Questa corrisponde alla frequenza elettromagnetica della terra, ma anche cellule neurali.

Ecco perché la preghiera, fornisce all'acqua, che entra nella composizione di tutti i prodotti, la struttura armonica. E,ora abbiamo un'idea, di come ciò avviene, sul conto della strutturazione di alcuni cluster, singole molecole. Ed è per questo, che Vi consigliamo  di sedervi  al tavolo con un ottimo umore.  E, in nessun caso, sedersi ad un tavolo con persone aggressive ed arrabbiate, perché avrebbe un impatto negativo diretto sulla vostra salute.

Sul piano spirituale, a livello del pensiero, colui che rilascia pensieri negativi inquina la propria acqua, che nell’organismo è presente per il 75%, l’orienta negativamente. In molti laboratori del mondo, è stato condotto un esperimento più volte, che ha sempre dato gli stessi risultati.  L'acqua di un recipiente era divisa in due.  In uno di questi si faceva influenzare la struttura e le proprietà dell'acqua. Per qualche tempo, l'acqua del secondo recipiente aveva ricevuto la stessa struttura e le stesse proprietà. 

L'acqua ha una memoria fotografica.  Si può anche creare la sua memoria, con l'aiuto d’energia sottile, anche ad una distanza di 10.000 km.Le procedure quotidiane sono molto importanti.  Il fatto che una persona lavori non riguarda solo lui, ma influenza anche altre persone e l'intero cosmo. Abbiamo studiato l'acqua nel periodo d’eclissi del sole. 

Si è scoperto che la struttura tessutale dell'acqua, quando si prevede un’eclissi del sole, già una settimana prima della stessa eclissi del sole, che è ancora lontana, inizia a dare dei segnali. In tal senso, sia noi che il nostro pianeta, siamo, inestricabilmente, connessi con il colossale flusso d’informazioni.  E, nel meccanismo dello scambio d’informazioni, l'acqua gioca un ruolo chiave sul nostro pianeta. 

In pratica, è uno strumento attraverso il quale si gestisce tutta la natura. 

Le cronache cinesi parlano del saggio Cang Cun, noto per aver incontrato e parlato a lungo, più di una volta, con Genghis Khan.  Una volta, che il paese fu colpito da un'epidemia sconosciuta, il governatore di Pechino chiese al saggio di proteggere le persone.  L'uomo saggio pregò e la malattia sparì. In risposta ai molti spiriti di gratitudine, l'uomo saggio rispose: Non è una questione di preghiera. L'unica cosa che serve è la fede!  

Infatti, molti pensano che i pensieri o le intenzioni, noi usiamo l'intenzioni, possano essere ricordati nell'acqua. 

È solo una possibilità. 

Per esempio, quando preghi, quando ti rivolgi a Dio, l'acqua si ricorda?  Ci sono delle parole eccezionali nelle Sacre Scritture: non c'è nulla d’impossibile per i credenti. In tutti i libri sacri del mondo, ci sono storie di persone che con il potere della loro fede, con il potere delle loro percezioni spirituali, sono state in grado di produrre i miracoli.

 Abbiamo prove, assolutamente sicure, che la preghiera influisce sulla guarigione degli ammalati. Anche per quelle terapie fantastiche, quando in un uomo, con la cancrena allo stato iniziale, si ferma improvvisamente. Se, si cosparge dell’acqua santa, sugli animali o su delle piante che si stanno seccando, queste si riprenderanno. Questi sono i fatti, sebbene nessun chimico fisico o chiunque altro possa spiegarlo. È noto che l'acqua santa ha una struttura molto stabile. È capace di cedere le sue proprietà. 

Se, solo 10g di tale acqua vengono versati in 60 litri d’acqua normale, tutta questa acqua acquisirà le proprietà dell'acqua santa. Dal mio punto di vista, ciò che fece Gesù, fu un'influenza informativa sull'acqua.  Ha influenzato l’acqua con la sua spiritualità, l’ha influenzata con l'aiuto di poteri spirituali superiori. 

L'acqua può essere cambiata, in modo che acquisisca le caratteristiche desiderate, ora è completamente chiaro. Nella sua abbondanza d’acqua sul pianeta, l'acqua dolce disponibile fornita è solo circa lo 0,5% della sua quantità totale sulla Terra.  Durante la storia dell'umanità, queste quantità sono rimaste praticamente invariate. Allo stesso tempo, il numero di persone è cresciuto. Non ci sono state mai tante persone al mondo, come ora, 6,5 miliardi di abitanti.  E, per tutti ci sarebbe abbastanza acqua fresca, che non fosse soggetta ad una grave distruzione da parte della civiltà umana. 

Non possiamo neanche immaginare cosa sarebbe successo, se l'acqua  scompare,  si ritiri, semplicemente, nelle profondità della Terra. Chi Vi darà l'acqua se non è disponibile, trovandosi, in profondità, sotto di Voi? Oggi, circa un miliardo di persone non ha accesso all'acqua potabile.  Per lo stesso motivo, oltre 5 milioni di persone muoiono ogni anno. La metà di loro sono bambini. E’ dieci volte di più, ogni anno si muore  a causa delle guerre. 

Se questo problema non si risolve, l'acqua può diventare la causa delle crisi internazionali nel 21° secolo. Già ora, assume lo status di una risorsa di base, che inizia a figurare nei dialoghi politici, tra paesi e nazioni. Stiamo parlando della crisi petrolifera, perché il petrolio può esaurirsi. Ma, dal mio punto di vista, è molto più importante prendersi cura dell'acqua, per non avere una crisi idrica. 

Secondo i dati delle Nazioni Unite, circa 10 milioni di tonnellate di petrolio vengono riversate nell'oceano ogni giorno. 900.000 container di rifiuti radioattivi. I paesi che hanno accesso al mare custodiscono, in essi, rifiuti industriali, edilizi e radioattivi. 

Questi rifiuti, l’acqua li dissolve e cambia non solo la qualità dell'acqua, ma agisce anche sulla sua memoria.Gli oceani hanno ancora la capacità di cancellare la memoria dell’acqua, perché hanno una grande salinità.  Sì, l'effetto del recupero esiste, e non è sufficiente parlarne, dovrebbe essere appreso, perché su un grande recupero, la memoria inizia a lavorare, più forte che su quella ripresa piccola. E un'attenzione particolare dovrebbe essere prestata a ciò. 

Questo è un periodo molto difficile, della nostra esistenza planetaria. 

Abbiamo già messo in pericolo tutti i paesi. Abbiamo perso il 33% del verde, metà dei plancton negli oceani. E, se non ci sono problemi, c'è un problema da qualche parte, l'acqua è ovunque. Nell'ultimo anno, la temperatura dell’acqua, fredda e profonda, di Galstrima è diminuita di un grado. Negli ultimi 9 anni, la velocità dell’assottigliamento del ghiaccio, in Irlanda, è aumentata di 3 volte. Negli ultimi 30 anni, il potere, distruttivo e rustico, di un uragano è aumentato di 2 volte. 

C'è un numero crescente di cataclismi naturali: nei dieci anni, che vanno dal 1973 alla fine del 1982, ci sono stati 1.500 disastri nel mondo. Dal 1983 alla fine del 1992 se ne sono verificati 3.500. Durante lo tsunami del Sud-est asiatico, nel dicembre 2004, 226 persone morirono e scomparvero senza lasciare traccia. Ci sono mezzo milione di persone senza tetto. Le alluvioni, in Europa, nell'ottobre 2005, hanno lasciato dietro di sé 200.000 persone senza tetto.  All'epoca dell'uragano Katarina, nell'agosto del 2005, morirono circa 1.300 persone e un milione di persone rimasero senza tetto. Negli ultimi 30 anni, quasi 4 milioni di persone sono morte, a seguito di disastri naturali e 4,5 miliardi sono morte in vari modi.

Se oggi, dovessimo chiedere ad un uomo comune, per strada: è colpa di un uomo, sono colpevoli azioni umani, per il fatto che l'uragano sul pianeta è sempre più presente, e la sua forza è sempre più impetuosa? Penso che ogni uomo risponderà: Sì! - Questa è una conseguenza delle azioni umane.

Il fenomeno della memoria strutturale, permette all'acqua di ricordare, tutto ciò che sta accadendo intorno ad essa.

In tal modo, essa collega, l’uno all’altro, tutti i sistemi viventi. E, ognuno di noi è un anello nella catena infinita di informazioni. Inoltre, ognuno di noi è anche una fonte d’informazioni. Tutto ciò che facciamo: pensieri, emozioni, parole che pronunciamo, si separano da noi e l'acqua le ricorda. L'inquinamento delle informazioni avvelena l’acqua e si accumula nella sua memoria. Se, questo processo continua all'infinito, l'acqua potrebbe impazzire. Ma, la stessa ha la capacità di ripulirsi. Ciò accade negli stadi della trasformazione, quando evapora, poi si condensa ed appare come pioggia o si congela e, poi si dissolve. Rifiutando l'inquinamento delle informazioni, essa custodisce la struttura di base. Cioè il programma della vita.

  • Tratto dal documentario russo: Il segreto dell'acqua

 

Pin It

Partner jooble