SCUOLA SCIENTIFICA TESLIANA DI NATUROPATIA OLISTICA

maxweber

IL CONTRIBUTO DI MAX WEBER

Weber fu influenzato dall’ideologia di Marx ma ne criticò alcuni tratti: respinse la concezione materialistica della storia e attribuì meno importanza al conflitto di classe.

Secondo la concezione weberiana l’influenza delle idee e dei valori sul cambiamento sociale è pari a quella delle condizioni economiche.

Uno dei temi predominanti nell’opera di Weber è quello della burocrazia, intesa quale organizzazione di grandi dimensioni, suddivisa in uffici e con un personale di funzionari di vari livelli: le grandi imprese industriali, gli apparati di governo, gli ospedali e le scuole ne sono alcuni esempi.
Weber considerava lo sviluppo della burocrazia, una caratteristica inevitabile del nostro tempo, perché essa rende possibile l’efficiente funzionamento delle grandi organizzazioni, ma pone anche dei problemi per un’effettiva partecipazione democratica nella società moderna: la burocrazia prevede, infatti, il dominio degli esperti, che prendono delle decisioni senza tenere conto delle grandi masse della popolazione.

Antonio Dott. Gelsomino

 

CONSULTA ANCHE:

La prima rivoluzione industriale

La seconda rivoluzione industriale

La sociologia e i cambiamenti sociali

La societa' preindustriale

Le societa' industrializzate

Il Terzo Mondo

La famiglia e l'influenza della societa' industriale

I cambiamenti nel lavoro

I sindacati

Teorie sociologiche e societa' industriale

La teoria di Durkheim

L'ideologia di Karl Marx

 

BIBLIOGRAFIA

- A. Giddens, Sociologia, Bologna, il Mulino, 2003
- Cella Treu, Relazioni industriali. Manuale per l’analisi dell’esperienza italiana, Bologna, il    Mulino, 1984
- Romagnoli – Della Rocca, Il Sindacato, Bologna, Il Mulino,1984

Pin It

Partner jooble