SCUOLA SCIENTIFICA TESLIANA DI NATUROPATIA OLISTICA

sindacati

I SINDACATI

Con il consolidarsi della società industriale ebbero origine i sindacati per i lavoratori, conseguenza inevitabile perché durante lo sviluppo iniziale dell’industria moderna, nella maggior parte dei paesi, gli operai erano privi di diritti politici e avevano una scarsa influenza sulle condizioni di lavoro.

I sindacati si svilupparono in primo luogo, come mezzo, per bilanciare lo squilibrio di potere tra operai e datori di lavoro.

Individualmente gli operai avevano poco potere, ma grazie all’organizzazione collettiva la loro influenza risultò fortemente accresciuta, infatti, un datore di lavoro può fare a meno di ogni operaio singolarmente preso, ma non della totalità o della maggioranza dei lavoratori di fabbrica o di uno stabilimento.
In origine i sindacati erano organizzati a carattere prevalentemente “difensivo”, che offrivano agli operai i mezzi per contrastare lo schiacciante potere esercitato sulla loro vita dai datori di lavoro.
Oggi i lavoratori godono del diritto di voto nella sfera politica, mentre esistono forme istituzionali di contrattazione con i datori di lavoro, attraverso i quali è possibile avanzare rivendicazioni economiche ed esprimere i propri motivi d’insoddisfazione.

Antonio Dott. Gelsomino

CONSULTA ANCHE:

La prima rivoluzione industriale

La seconda rivoluzione industriale

La sociologia e i cambiamenti sociali

La societa' preindustriale

Le societa' industrializzate

Il Terzo Mondo

La famiglia e l'influenza della societa' industriale

I cambiamenti nel lavoro

Teorie sociologiche e societa' industriale

La teoria di Durkheim

L'ideologia di Karl Marx

Il contributo di Max Weber

Pin It

Partner jooble