MISURE NON DECIMALI

 

Misura degli angoli

Nel sistema sessagesimale l’unità di misura è il grado, angolo che costituisce la 360ª parte di tutto il piano o angolo giro.

Il grado si divide in 60’, e il primo in 60” (‘primo – “secondo).

Scrivere quindi 2°60’ equivale a scrivere 3°. E così, 2.59’60” saranno uguali a 3°.

Possiamo ancora considerare il caso di avere, quale risultato di una somma di angoli, il valore di 3°75’, esso sarà uguale a 4°.15’, in quanto sappiamo che 60’ equivalgono ad 1 grado.

Due angoli si dicono complementari se la loro somma equivale ad un angolo retto (90°); supplementari se la loro somma equivale ad un angolo piatto (180°).

Considerando quindi un angolo di 72° 25’ il suo complementare sarà: 90° - 72° 25’ cioè 89° 60’ – 72° 25’, vale a dire 17° 35’.

Il supplementare misurerà:

180° cioè 179° 60’ – 72° 25’ = 107° 35’.

Due angoli si dicono opposti al vertice quando il vertice in comune e i lati dell’uno sono i prolungamenti dei lati dell’altro.

Gli angoli opposti al vertice sono uguali, perché supplementari ad un medesimo angolo, cioè sommati ad uno stesso angolo la loro somma è sempre 180°.

Gli angoli si misurano con il Rapportatore.

Per misurare un angolo si pone il centro del Rapportatore sul vertice dell’angolo, si fa coincidere un lato dell’angolo con lo 0 della graduazione, e in corrispondenza dell’altro lato si legge sulla graduazione il valore angolare.

Anche nella misura degli angoli intercorre la seguente relazione: 1° = 60’ – 1’ = 60”.

 

Misura del tempo

Il sistema non decimale è quello che non ha multipli e sottomultipli secondo la potenza di 10.

Se consideriamo il tempo, sappiamo che si misura in:

anno (a) mese (ms) giorno (g o d) ora (h) minuto (minuto primo-m) (minuto secondo-s). Questi simboli si scrivono in alto a destra dei numeri che indicano le misure : 3ª 2ms 5g 10h 8m 14s.

Esempio: l’anno solare è di 365g 5h 48m 46s.

La relazione chenintercorre tra queste misure è la seguente:

1 anno = 12 mesi; 1 mese = 30 giorni; 1 giorno = 24 ore.

(1 anno = 360 giorni in commercio); 1 pra = 60 minuti primi;

1 minuto primo = 60 minuti secondi.

L’ora ha come sottomultipli il minuto primo e il minuto secondo, tra i quali intercorre una relazione sessagesimale, vale a dire:

1 ora = 60 minuti primi

60’ 1 minuto primo = 60 minuti secondi – 60”

I multipli più importanti dell’ora sono il mese e l’anno.

Pin It

Partner jooble

Partner jobsora

Articoli da consultare