SCUOLA SCIENTIFICA TESLIANA DI NATUROPATIA OLISTICA

famiglia-industria

LA FAMIGLIA E L'INFLUENZA DELLA SOCIETA INDUSTRIALE

A partire all’incirca dal XVII secolo in Europa le famiglie contadine più piccole cominciarono ad essere espulse dai poderi che avevano avuto in affitto, via via che cominciava a svilupparsi l’agricoltura commerciale su larga scala: questo processo di espulsione fu poi fortemente accelerato dall’industrializzazione, mentre la produzione di beni e servizi si spostava nelle officine, nelle fabbriche e negli uffici.

Le persone (specialmente gli uomini e, all’inizio, i ragazzi) lasciavano la propria abitazione per andare a lavorare: la famiglia non era più un’unità produttiva, avendo il “ luogo  di lavoro”, superato la casa, luogo in cui la famiglia era unita anche dal punto di vista lavorativo.
Le trasformazioni, nell’ambito familiare, nella società industrializzata, toccarono inizialmente i ceti più elevati: furono i primi imprenditori agricoli, commerciali e industriali che cominciarono a liberarsi dei vincoli tradizionali e dai legami comunitari tipici dell’epoca precedente.

Il ruolo degli uomini, delle donne e dei bambini fu trasformato da questi cambiamenti.

Fin dai primi tempi dell’industrializzazione, molte donne cominciarono a lavorare fuori di casa, prendendosi cura nello stesso tempo dei bambini. Tra i gruppi più benestanti, però, si diffuse ampiamente la convinzione che “il posto di una donna è la casa”, mentre all’uomo spetta il compito di “guadagnare il pane”: molte donne sposate diventarono “casalinghe”, lavoratrici domestiche non retribuite, il cui ruolo era quello d’occuparsi del marito e dei figli.

Con l’approvazione di leggi che limitavano il lavoro minorile e di altre che imponevano la frequenza scolastica obbligatoria, cambiò col passare di un bel po’ di tempo, anche la situazione dei bambini.

 

Antonio Dott. Gelsomino

CONSULTA ANCHE:

La prima rivoluzione industriale

La seconda rivoluzione industriale

La sociologia e i cambiamenti sociali

La societa' preindustriale

Le societa' industrializzate

Il Terzo Mondo

I cambiamenti nel lavoro

I sindacati

Teorie sociologiche e societa' industriale

La teoria di Durkheim

L'ideologia di Karl Marx

Il contributo di Max Weber

Pin It

Partner jooble