SCUOLA SCIENTIFICA TESLIANA DI NATUROPATIA OLISTICA

Trattasi di una pietanza sana, nutriente e anche di facile digeribilità, sempre che i porri siano dieteticamente indicati.

E’ consigliata per i bambini, le persone convalescenti, gli anziani e per i malati di ulcera.

Dose per 4 persone:

- 1 kg di porri

- 1 tazza di besciamella

- prezzemolo tritato

- 3-4 cucchiai di panna liquida

- sale

1. Pulire i porri eliminando le radici, la parte superiore verde e le foglie esterna, se è sciupata.

Lavarli.

Porli in un adeguato tegame, coprirli a filo con acqua, salare; portare ad ebollizione e cuocere a fuoco lento, finché diventano teneri (circa 20 minuti, o di più, a secondo dello spessore).

Scolarli bene.

2. A parte preparare la besciamella, completarla con la panna liquida, facendola riscaldare, senza bollire.

3. Cospargere il preparato sui porri ben caldi; se piace, aggiungete il prezzemolo tritato.

Servire.

 

Porro

Verdura molto simile alla cipolla, ma più digeribile e più ricca di sali minerali. Prevalentemente acquosa, ha potere diuretico e disintossicante.

Contiene circa l'8 per cento di glicidi e fornisce circa 44 calorie per ogni 100 grammi di sostanza edibile.

Possono mangiarla tutte le persone sane.

Il suo consumo è consigliato ai nefritici, agli artritici e ai malati di gotta.

E’ sconsigliata ai soggetti affetti di alcune tipologie di dispepsia e colite.

 

Da "Il libro del mangiar sano" di Renzo Lucchesi e Elena Spagnol pubblicato da Oscar Mondadori nel 1978.

Pin It

Partner jooble

Partner jobsora

Articoli da consultare