SCUOLA SCIENTIFICA TESLIANA DI NATUROPATIA OLISTICA

LA VERA STORIA DI CRISTO

Ora, illumineremo la vostra mente, sulla vera storia di Gesù Cristo. È importante evidenziare, che la storia allegorica di un uomo, che si sacrifica per guarire i peccati delle masse, non deriva da eventi di 2000 anni fa, ma è un tema che si è ripetuto molte volte nella storia, molto prima che l'uomo chiamato Gesù fosse portato sulla croce. Se studiate la storia di culture diverse, troverete altre icone simili, le cui storie sono molto simili a quella di Gesù.

L'idea, che il Salvatore sia morto per i vostri peccati, e recita un dramma di forma simile a Gesù, è un tentativo dei “governanti dell’oscurità” di costringere l'umanità a discolparsi, per prevenire la soluzione dei loro problemi. Ora, andremo a spiegare tutto ciò. Nessuno potrà mai morire per i vostri peccati, cari Creatori, e per 2 motivi:

1. Godete del libero arbitrio e siete responsabili di tutto ciò che fatte.

2. Non esiste un tipo d’errore imperdonabile o un errore che Vi fa cattivi. Voi siete perfetti, come il giorno in cui Dio Vi ha creato, e sarete, sempre, esseri perfetti, innocenti e santi. Lord Sananda, nel suo set di libri “A Course in Miracles” (Corso per miracoli) l’ha espresso molto chiaramente.

Ci sono alcuni fatti esatti nella storia, raccontati nel Nuovo Testamento della Bibbia, ma sono riportate anche molte storie incomplete, che ora completeremo.

L'anima, conosciuta come Gesù, era un frammento diretto (parte) della famiglia Sananda. In altre parole, Sananda è l'anima suprema di Gesù. Quando Sananda vide che l’essere umano si perdeva nel dolore e nell'ignoranza, in un certo senso, voleva intervenire negli affari mondiali, in modo di rispettare la libera scelta, s’era incarnato circa 39 anni A.C., come figlio di Giuseppe e Maria. Questa parte è in comune con la storia biblica.

  • Il compleanno di Gesù era intorno al 31 marzo, non il 25 dicembre.

Lord Sananda, è un essere celeste dell'ottava densità, incarnato come Gesù. Poiché era dell'ottava densità, riuscì a mantenere molte delle sue abilità spirituali, nonostante l’ambiente molto denso, in cui è nato. Da bambino era un potente chiaroveggente, che predisse molti futuri eventi. Maria e Giuseppe erano in contrasto con il sistema politico e non si erano sposati, dopo che Maria era rimasta incinta.

La storia del concepimento della vergine è inventata.

Alcuni gruppi ET possono essere costituiti da donne incinte, senza normali procedure sessuali, ma, in questo caso, Gesù è nato da normali rapporti sessuali. Per evitare le conseguenze sociali e politiche del parto senza matrimonio, e per sfuggire alle opposte convinzioni delle autorità, Maria e Giuseppe emigrarono in Galilea, e finalmente, si avvicinarono al Mar Morto, rifugiandosi da Esseni. Temendo per la vita di Gesù, Maria e Giuseppe lo affidarono a Esseni e ritornarono in Galilea. In seguito, Gesù si unì all'Ordine Esseno.

Gesù trascorse tre anni nella costruzione di templi e case, per gli esseni, assistendo ai loro sacri insegnamenti ed agli insegnamenti della via Essena. Lungo le rive del Mar Morto, Gesù imparò a rispettare Madre Terra e contribuì a far cadere la pioggia, tanto necessaria, che era scarsa in quel luogo. Gli Esseni erano dei rigorosi vegetariani ed insegnavano il rispetto di tutte le forme animali. Il governo, di quel paese, li considerava come strani ed antisociali, ma erano, per lo più, lasciati in pace, poiché non rappresentavano una minaccia e pagavano sempre le tasse, anche se non credevano in queste cose.

Quando Gesù ebbe compiuto 16 anni, con un gruppo di amici di Esseni, si recarono ad Est dell’India, dove incontrò diversi guru e santi indiani. Studiò, per circa 2 anni, con un guru, che gli insegnò molto sul mistero della vita. Quando ritornò (e durante il periodo della pericolosa visita dei suoi genitori, che erano rientrati in Galilea), incontrò e s’innamorò di Maria Maddalena, che era una ballerina ed intrattenitrice, che, per breve periodo, si era prostituita, a causa dei tempi duri. Maria Maddalena e Gesù erano profondamente innamorati ed avevano un figlio maschio. Poiché non si erano sposati, divennero, anch’essi emarginati sociali. Alcuni degli amici Esseni di Gesù consentirono a Maria Maddalena di restare nel tempio con Gesù, contrariamente alle regole dei grandi.

Gesù, Maria Maddalena e il loro figliolo si recarono in India una seconda volta, dove il bambino fù benedetto da diversi guru. Si sparse la voce, che Maria Maddalena avesse un figlio illegittimo, anche se nessuno conosceva suo padre (al di fuori degli Esseni). Avendo paura, per la vita del figlio, Maria Maddalena e Gesù, lo lasciarono, temporaneamente, alle cure dal santo indiano, e ritornarono in Galilea. Anche dopo un paio d'anni, non poterono ritornare in India, nonostante sentissero la grande mancanza del figlio, ma sapevano che era in buone mani.

Maria Maddalena e Gesù federo visita al figliolo solo alcuni anni dopo, continuando a lasciarlo alle cure dei santi indiani. Il clima politico era troppo instabile, per riportarlo con loro in Galilea. Nonostante, avessero trascorso pochissimo tempo con il figlio, la loro influenza fu di grande aiuto, durante il periodo della sua crescita in India. Divenne un saggio ed i suoi insegnamenti contribuirono molto all'illuminazione dell'India. Secondo gli scritti Akasha, il figlio di Gesù e Maria Maddalena non ebbe figli. Maria Maddalena e Gesù ebbero una figlia, che continuò quel lignaggio, anche se, virtualmente, non ci sono documenti storici, che confermano la presenza di un altro bambino.

Alcune società segrete formularono alcune ipotesi, circa la linea genealogica di Gesù e Maria, che fosse continuata, dopo la loro figlia. Quando esaminiamo gli scritti Akasha, vediamo che sicuramente c'erano diversi discendenti, che seguirono intricati sentieri, attraverso il Medio Oriente e l’Europa Orientale. Rivelare la linea genealogica di Gesù e Maria Maddalena non è importante, per la nostra discussione e non ne parleremo più. L'assenza della storia ufficiale di Gesù, dagli scritti dell'antica Roma ed altri documenti storici di quel tempo, è comprensibile, poichè Gesù era visto come un ribelle antisociale, per cui sono stati censurati i documenti genealogici ufficiali dell'epoca.

Durante la sua vita, Gesù ricevette diverse visioni spirituali, visioni della sua famiglia spirituale, che gli consentirono d’insegnare principi spirituali, a chiunque volesse sinceramente ascoltare. Iniziò ad insegnare, seriamente, ai tardi vent’anni e raccolse molti seguaci. In un attimo, aveva raccolto 50 studenti. Lui e Maria Maddalena mantennero la loro relazione ed il loro bambino in segreto, e non discussero di ciò, nemmeno con i discepoli più fedeli. Essendo molto chiaroveggente, Gesù vide che le autorità lo avrebbero ucciso, col trascorrere del tempo, ma gli fu chiesto, dal suo Io superiore, di rimanere su quel sentiero e d’insegnare a più persone possibili, sul sentiero dello spirito.

Gli insegnamenti di Gesù sono abbastanza distorti nella Bibbia, ma alcune verità sono, comunque, riportate. Insegnò che tutti siamo creati ad immagine e somiglianza di Dio, e che tutti possediamo delle abilità, che ha dimostrato con molte parabole. Ci ha insegnato ad amarci, l'un l'altro e perdonare ai nostri nemici. Non ha insegnato che la via di Dio è solo attraverso lui stesso. Molti dei suoi studenti impararono ad usare i loro doni spirituali di guarigione e chiaroveggenza, e ci sono molte storie nella Bibbia, così come Giovanni fece le stesse guarigioni e miracoli.

C'è anche la storia del coinvolgimento di Gesù nel Sacerdozio di Melchizedek, la Bibbia ebraica, capitoli 6 e 7. Una volta che Gesù raggiunse un certo livello di coscienza, la sua famiglia cosmica del livello celeste iniziò a comunicare con lui ed iniziò a ricordargli la sua posizione all'interno del Sacerdozio di Melchizedek. Quando Gesù fu portato sulla croce, lasciò, immediatamente, consapevolmente, il suo corpo, invece di soffrire per 3 giorni, come erroneamente dichiarato. Durante la sua vita, lui "li perdonava, per tutto il tempo, poiché non sapevano cosa stavano facendo".

Dopo aver lasciato il suo corpo, olograficamente s’era proiettato indietro, nella forma umana, per apparire ai discepoli e a Maria Maddalena, in diverse occasioni. Il corpo lasciò la tomba, perché fu rubato da tombaroli. Non aveva bisogno di resuscitare, poiché poteva già materializzarsi in un nuovo corpo, una volta tornato all'ottava densità. Come molti di voi sanno, il cristianesimo, tradizionale, ha ben poco in comune con gli insegnamenti di Gesù, e consiste, principalmente, nel peccato e nella colpa. Per fortuna, molte anime espandono la loro coscienza oltre queste credenze primitive.

Noi, i Fondatori, siamo grati di vedere così tanti di voi che state, veramente, facendo il "grande lavoro", che Gesù insegnava. Attraverso questo breve sguardo del lavoro di Gesù abbiamo toccato solo un po' il tema di Maria Maddalena ed il santo principio femminile, e non abbiamo quasi detto una parola su Madre Maria. Ci sono molti articoli canalizzati su Maria e non vogliamo duplicare queste informazioni.

Speriamo di aver corretto gli errori sulla vita di colui che chiamate Cristo. Noi siamo i Fondatori.

  • Tratto dal libro: “Earth changes and 2012”, di Sal Rachele. Traduzione a cura di Sladjana

I fondatori usano il canale di Sal Rachele, per inviarci messaggi importanti. Seguiteci poiché Vi riporteremo i tutti loro messaggi. Sta a Voi crederci o meno. Noi ci crediamo, poiché le ricerche, che abbiamo effettuato, in tutti questi anni, ci portano a crederci. 

Pin It

Partner jooble

Partner jobsora

Articoli da consultare