SCUOLA SCIENTIFICA TESLIANA DI NATUROPATIA OLISTICA

La medicina educativa - introduzione

 

La medicina d’oggi non si pone il compito di ripristinare, completamente, la salute per nessuna malattia. Lo stesso uomo non si pone tale compito. Questo è il motivo per cui oggi stiamo assistendo al fatto che, in ogni persona, la cura incompleta d’una salute distrutta, accumula sempre più malattie, ce ne sono sempre di più che accelerano l'invecchiamento. Combattere contro di queste, consuma la forza vitale - ne rimane sempre meno e, dopo tutto, si muore prematuramente. Per cambiare il quadro ed aumentare la durata della vita d’una persona, ogni malattia dovrebbe, sempre, essere curata, fino a quando non si guarisce completamente.    

Se, un uomo si prefigge tale compito, allora, come dimostra l'esperienza, nella lotta per la salute, s’avviano dei meccanismi neuromuscolari e spirituali, completamente diversi.  È chiaro, che per tale motivo l’uomo si dovrebbe impegnare, in un lavoro attivo, su se stesso, con lo scopo d’una completa guarigione. La medicina dovrebbe insegnare alle persone ad impostare, correttamente, il compito della guarigione completa, addestrarlo nell'applicazione dei modi di lavorare, su se stessi ed indirizzarli verso la loro piena guarigione.    

Il medico per poter fare questo lavoro, si dovrebbe, adeguatamente, addestrare. Al fine d’ottenere una buona salute e mantenere la vita, si deve, costantemente, stimolare se stessi per accelerare la guarigione e per rallentare l'invecchiamento. È impossibile farlo con l'aiuto dei medicinali, senza il coinvolgimento umano. Pertanto, una persona dovrebbe essere convinta di poter accelerare, con successo, la guarigione, rallentare l'invecchiamento ed estendere la durata della sua vita. Tuttavia, la medicina dovrebbe insegnare agli uomini, di prendersi cura della propria salute, cercare uno stile di vita sano, pensare a se stessi, come una persona sana.    

Il pensiero dell’uomo, crea in se stesso, sia un corpo sano che malato. La moderna medicina sta cercando di studiare e far guarire un uomo, indipendentemente dai suoi pensieri. Tale medicina non ha basi scientifiche. È necessaria un'ampia introduzione alla medicina spirituale-educativa. Coloro che si prefiggono di far raggiungere la guarigione, dovrebbero essere degli educatori, degli specialisti nel campo del temperamento, del carattere, dell’abilità, della volontà, dell’autoeducazione e dell'intera sfera spirituale dell'uomo, e, non solo, nel campo dell’anatomia dell’uomo.  

La medicina educativa fornisce alle persone i pensieri completati, che eliminano i conseguenti disturbi nel corpo e ripristinano la salute.  L'uomo dovrebbe accettare tali pensieri, nella propria coscienza e farli conoscere. Questa conoscenza di per sé creerà anche un corpo sano. La medicina educativa insegna alle persone a considerarsi sani, in ogni caso concreto di salute compromessa. Ovviamente, la medicina dovrebbe educare una persona a svilupparla e formarla nell'auto-miglioramento delle malattie e dell'invecchiamento.

Ciò significa che tutta la medicina d’oggi deve essere educativa ed evolutiva. La nuova medicina si basa sul successo di mezzo secolo di pratica della medicina educativa, che è stata presentata in 60 libri, pubblicati con una tiratura di 5 milioni di copie. Tale pratica copre tutte le aree della medicina moderna. La medicina educativa contiene in se stessa la teoria, i modi d’autoeducazione, le motivazioni di guarigione ed un metodo, per la riuscita della loro adozione. Le motivazioni sono l'esatta formulazione parlata della conoscenza, l'esatto pensiero formulato dall'uomo su se stesso, che deve essere adottato.  

La motivazione non ha una data di scadenza, come, invece, per tutti i farmaci. La motivazione è una convinzione, emotiva e volenterosa, che rappresenta il pensiero, che è, incommensurabilmente, più potente di molti medicinali.  Le possibilità dei medicinali sono molto limitate, le possibilità dell’auto-persuasione sono, praticamente, illimitate.Le motivazioni riflettono il pensiero di guarigione-ringiovanimento, nella forma orale. L'immagine, il sentimento e lo sforzo volontario uniti, creano l'impulso, che va dal cervello verso il centro interno del corpo fisico, che può, non solo, influenzare l'attività di qualsiasi organo e sistema, ma anche eliminare i disturbi patologici, nelle strutture anatomiche.

Grazie a ciò, le neoplasie possono essere rimosse senza chirurgia, le funzioni e le strutture anatomiche interne di tutti gli organi e sistemi del corpo fisico possono essere ripristinate ed il giovane organismo può rinascere, prolungando la sua durata di vita.  Un chiaro esempio, che riflette i benefici della medicina educativa, rispetto alle medicine ed ai metodi chirurgici di trattamento, sono i risultati del suo uso nelle malattie urologiche e ginecologiche. Molti uomini soffrono dell'adenoma prostatico, che è molto comune e, spesso, si trasforma in un tumore maligno, causando la morte delle persone nella fioritura della giovinezza.    

E, cosa sta facendo la medicina adesso?

Usa proscar (una preparazione fatta negli Stati Uniti) ed altre preparazioni simili, che trasformano una persona, in un soggetto assolutamente impotente. La medicina non chiede nemmeno se una persona acconsente a tale trattamento?  E, tale trattamento viene effettuato nelle più famose istituzioni mediche.  In tale caso, l'uso della medicina educativa non influisce sulla capacità dei soggetti  di procreare. La medesima cosa accade nel trattamento dei fibromi uterini, nelle donne: rimuovono, semplicemente, radicalmente l'utero chirurgicamente, rendendo la donna sterile.  Usando metodi educativi, le donne affette da tale malattia possono essere, completamente, curate senza chirurgia e possono dare alla luce bambini.

Tratto dal libro: "Мысли, усиливающие зрение, слух и работоспособность" di Dr. Sitin

 

 

Pin It

Partner jooble

Partner jobsora