(function() { var cx = '000482480240528106050:6zvch_agk4s'; var gcse = document.createElement('script'); gcse.type = 'text/javascript'; gcse.async = true; gcse.src = (document.location.protocol == 'https:' ? 'https:' : 'http:') + '//cse.google.com/cse.js?cx=' + cx; var s = document.getElementsByTagName('script')[0]; s.parentNode.insertBefore(gcse, s); })();
Stampa

farfalla-bianca

Farfalla bianca

Un vecchio di nome Takahama viveva in una casetta dietro il cimitero. Piaceva ai vicini, ma era considerato un uomo strano dal momento che nessuno l’aveva mai visto avere un rapporto con una donna.

Un'estate Takahama stava così male che invitò sua sorella con suo figlio a venire a trovarlo per rendergli gli ultimi giorni di vita più facili. Un giorno, mentre osservavano il  vecchio che dormiva, dalla finestra entrò una farfalla bianca e si fermò sul suo cuscino.  Madre e figlio tentarono di allontanarla, ma la farfalla continuava a tornare, almeno per un paio di volte.

Quando la farfalla uscì dalla stanza per ultima volta, il nipote Takahamin si mise a seguirla. Il ragazzo vide che la farfalla volava diritto ad una tomba. Volò brevemente intorno alla tomba ed improvvisamente  scomparve. Il giovane allora corse al sepolcro e lo fissò da tutti i lati. Improvvisamente  notò un foglio bianco su cui era scritto Akiko. Morta quando aveva 18 anni.

Il giovane rapidamente tornò a casa e disse a sua madre ciò che aveva visto. Nel frattempo, Takahama morì. Quando la giovane madre sentì quello che era successo, il suo cuore si riempì di gioia.
-Akiko - mormorò - Quando era giovane tuo zio, era fidanzato con una bella ragazza di nome Akiko. Pochi giorni prima del matrimonio, lei improvvisamente si ammalò e morì.  Il giorno del suo funerale, Takahama giurò che non avrebbe più guardato altre donne, e fino alla fine della sua vita avrebbe  vissuto vicino la sua tomba per prendersi cura di lei. In tutti questi anni aveva mantenuto la sua promessa. Ogni giorno andava a sua tomba e le portava fiori. Negli ultimi momenti della sua vita non era più in grado di mantenere la sua promessa, allora Akiko era venuta da lui. Una farfalla bianca è in realtà la sua anima.

piastra-viola

Vi consigliamo di leggere anche:

Mitologia giapponese - Nella mitologia giapponese Izanagi( lui che richiama) e Izanami(Lei che richiama) crearono le isole giapponesi - Yamato

Urasima Taro - Urasima Taro nella mitologia giapponese, rappresenta un eroe mitico, che visitò il palazzo del re del mare.

Ragazza Luna - la storia di una stupenda ragazza che apparve sulla riva del mare. Incantata dal mare  appese il suo vestito di piuma sui rami dell'albero e andò a tuffarsi in mare. Pero' il pescatore..

Principe Ninigi - Ko-no-Khan era di una dolce bellezza,  viva come una ciliegia, pura come il fiore bianco, fresca come il mattino. Amava le notti tranquille d'estate e la pioggia sottile. Ma all’improvviso nel cuore di Ninigi esplose una inspiegabile  gelosia.

Castello nel mare profondo - Il principe Ho Vori all'improvviso si trovo' nel castello del re del mare e rimase meravigliato dall'acque profonde del mare.

Lago Kamego - Il lago Kamego era un profondo lago che d'estate si innalzava fino a tal punto di inghiottire i bambini.

La leggenda di Kintaro - La giovane moglie di  un famoso samurai Kintoki fuggi' nel profondo della foresta e diede alla luce un bambino -  Kintaro(ragazzo d'oro)

 

 

Questo sito utilizza cookies