(function() { var cx = '000482480240528106050:6zvch_agk4s'; var gcse = document.createElement('script'); gcse.type = 'text/javascript'; gcse.async = true; gcse.src = (document.location.protocol == 'https:' ? 'https:' : 'http:') + '//cse.google.com/cse.js?cx=' + cx; var s = document.getElementsByTagName('script')[0]; s.parentNode.insertBefore(gcse, s); })();
Stampa
Categoria: PIETRE SIMB

lapislazzulo

Il lapislazzuli rappresenta una pietra di sincerità e amicizia.

I lapislazzuli - luminosa pietra blu semi-preziosa a volte opaca con macchie bianche o dorate.  La struttura complessiva del colore dei lapislazzuli può far pensare ad un'analogia con il cielo stellato. Ma per vedere un’ immagine del genere è possibile solo nella luce del sole, mentre in una stanza buia i lapislazzuli subito si scuriscono. Esse rappresentano la pianeta Venere e Urano nel segno di terra. Nel XVII secolo manoscritti armeni riportarono che solo questa preziosa pietra per 10 giorni "può essere sul fuoco, senza perdere il suo colore." Conosciuta dal 4 A.C.  In Assiria, Babilonia e in Egitto il lapislazzuli era considerata una delle pietre più costose, serviva come misura del valore. Nell'antico Egitto uno scarabeo scolpito di lapislazzuli era scarabeo sacro di giramento del sole, simbolo di immortalità.

La storia, il significato e il simbolo della pietra lapislazzuli

Lo scarabeo fatto in oro era considerato un talismano che assicurava lunga vita e prosperità. Secondo la leggenda biblica di Mosè, le leggi erano state incise su lastre di lapislazzuli. Sullo stesso minerale è stata incisa una figura di una dea egizia della verità Maat, che avrebbe dovuto servire come simbolo per i giudici supremi, i sacerdoti d'Egitto. La storia di questo minerale è associato, per la maggior parte, alla creazione di edifici architettonici. Così, nel XIX secolo, sono stati edificati due pilastri di lapislazzuli della grande Cattedrale di Sant'Isacco a San Pietroburgo. E ancora prima, nell'antico Egitto, il rivestimento realizzato in lapislazzuli decorava la statua di uno dei capi dello Stato. Il colore  più prezioso dagli artisti dei secoli passati è stato il blu oltremare perché non sbiadiva particolarmente al sole. Il lapislazzuli in quei tempi ebbe ruolo importante, perché era aggiunto in polvere nella tinta, diede al colore il pigmento blu oltremare. Questo colore  derivato fu stato utilizzato dai più grandi artisti dei secoli passati.

Questo minerale è chiamato anche la "pietra del cielo".
Con le sue proprietà magiche, i lapislazzuli simboleggiano l'amore,  quindi, il talismano degli amanti. I lapislazzuli donano la felicità in amore, il gioco e la pace. Forniscono una buona fortuna a tutti coloro che sono desiderosi di raggiungere nuovi traguardi e conquiste. Si crede che i lapislazzuli  aiutano a quelli che soffrono di insonnia, allergie, malattie della pelle e reumatismi. Inoltre si crede anche che queste pietre potrebbero essere utili nella patologia della colonna vertebrale.  Sono usati per l'epilessia e reumatismi. I loro uso è indicato a quelli che hanno avuto esaurimenti nervosi. Lo possono indossare  tutti i segni dello zodiaco in un anello o in un ciondolo d’argento od oro.

Consulta altri articoli la storia, il significato e il simbolo di pietre preziose:

Lo spinello - favorisce l’amore, il guadagno di denaro, portafortuna

I gioielli di zircone, già dai tempi antichi, erano utilizzati come talismani che favorivano gli accordi commerciali.

In Tibet, i monaci nella cura delle ferite, sulle lesioni applicavano sfere di cristallo. La luce del sole attraversava la pietra, guarendo in tal modo le lesioni.

Crisoberillo - indicato per le persone in cerca di matrimonio, riuscendo soprattutto ad attrarre potenziali spose e sposi.

Turchese - In Tibet nessuna pietra è stata considerata una divinità tranne il turchese. Una famosa famiglia tibetana ebbe persino il suo cognome come "tetto turchese”, ritenendo che avrebbe portato fortuna.

Smeraldo - Di tutte le pietre preziose la regina Cleopatra considerava il solo smeraldo degno della sua bellezza. E per riavvicinare la sua immagine a questa pietra la fece scolpire su di uno smeraldo.

Giada - Secondo la leggenda taoista, la fonte di Giada  è la dimora degli immortali, il paradiso terrestre.

Rubino - Gli Indiani consideravano il rubino  la pietra sacra, pochissimi indiani avevano il coraggio di venderlo.

Zaffiro - Gli antichi persiani credevano che l'azzurro del cielo fosse venuto da uno zaffiro gigante, su cui poggiava la terra.

Giacinto - il giacinto ha anche la capacità di migliorare la memoria e aumentare il livello di intelligenza. Si crede che questo minerale  ottenne il nome dal fiore del giacinto,  i Greci avevano una leggenda su un bellissimo giovane.

 

Questo sito utilizza cookies