(function() { var cx = '000482480240528106050:6zvch_agk4s'; var gcse = document.createElement('script'); gcse.type = 'text/javascript'; gcse.async = true; gcse.src = (document.location.protocol == 'https:' ? 'https:' : 'http:') + '//cse.google.com/cse.js?cx=' + cx; var s = document.getElementsByTagName('script')[0]; s.parentNode.insertBefore(gcse, s); })();
Stampa
Categoria: VANGELO SECONDO SAN MATTEO

colombe-parabole-di-cristo

Questo popolo mi onora con le labbra, ma il suo cuore è lontano da me.

Allora gli si accostarono gli Scribi ei Farisei venuti da Gerusalemme, e gli domandarono: «Per qual motivo i tuoi discepoli trasgrediscono le tradizioni degli antichi?

Infatti essi non si lavano le mani quando mangiano il pane».

Ma egli rispose loro dicendo: «E perché anche voi trasgredite il precetto di Dio, per seguire la vostra tradizione?  Dio infatti ha detto: Onora il padre e la madre, e: Chi maledirà il padre e la madre, sia punito di morte; e voi, invece, dite: Chiunque dice al padre o alla madre: quello con cui potrei assisterti, l’ho offerto a Dio; e perciò non è più obbligato ad aiutare il padre o la madre. Così voi, in nome della vostra tradizione, avete abrogato il precetto di Dio.  Ipocriti! Isaia ha profetato bene di voi, quando ha detto: Questo popolo mi onora con le labbra, ma il suo cuore è lontano da me; invano mi onorano insegnando dottrine e precetti umani».

Poi, chiamate a sé le turbe, disse: «Ascoltate e intendete: Non ciò che entra in bocca contamina l'uomo, ma è quello che esce dalla bocca che contamina l'uomo!».

I discepoli allora gli si accostarono e dissero: «Sai che i Farisei, udendo questo discorso, si sono scandalizzati?».

Gesù rispose: «Ogni pianta, non piantata dal Padre mio celeste, sarà sradicata. Lasciateli; sono ciechi e guide di ciechi; ora, se un cieco guida un altro cieco, entrambi cadranno nella fossa».

Ma Pietro prese la parola e disse: «Spiegaci questa parabola».

 

 

Partito di là, Gesù si ritirò nelle parti di Tiro e di Sidone. Ed ecco una donna cananea, venuta dai dintorni, lo invocò, dicendo: «, Signore, figlio di Davide, abbi pietà di me. Mia figlia è crudelmente tormentata dal demonio!».Gesù non le rispose parola. Allora i discepoli, accostatisi, lo pregavano dicendogli: «Accontentala, perché ci viene dietro gridando». Rispose Gesù: «Non sono mandato che per le pecorelle perdute della casa d’Israele».

La donna, tuttavia, fattasi avanti l’adorò e insistette: «Signore, aiutami!».

Ed egli per risposta le disse: «Non è bene prendere il pane dei figlioli e gettarlo ai cagnolini».

«E' vero, Signore, essa replicò, ma anche i cagnolini mangiano le briciole che cadono dalla mensa dei loro padroni».rosa-bianca

Allora Gesù le rispose: «Donna, la tua fede è grande; sia fatto come brami!»

E in quel momento la sua figlia fu guarita.

Lasciati quei luoghi, Gesù venne presso il mare di Galilea, e salito sulla montagna, vi si assise.

Allora gli si accostò una gran folla la quale con sé muti, ciechi, zoppi, storpi e molti altri ammalati; li deposero ai suoi piedi, ed egli li guarì.

Sicché la folla a quello spettacolo di muti che parlavano, di storpi che camminavano, di ciechi che vedevano, restò meravigliata e ne diede gloria al Dio d’Israele.

Ho compassione di questa folla!

Chiamati poi a sé i suoi discepoli, Gesù disse loro: «Ho compassione di questa folla perché sono già tre giorni dacché mi accompagnano e non hanno che mangiare; ne voglio rimandarli digiuni, per tema che vengano meno per strada».

Soggiunsero i discepoli: «E in questo deserto chi può darci tanto pane da saziare una folla così numerosa?».

Gesù domandò: «Quanti pani avete?». «Sette, risposero, e pochi pesciolini».

Allora ordinò alla turba d’adagiarsi per terra.

E presi i sette pani e i pesci, dopo aver reso grazie, li spezzò, li diede ai suoi discepoli e questi alle folle.

E mangiarono tutti, e si saziarono.

E rilevarono l’avanzo dei pezzi: sette panieri pieni.

Ora, quelli che avevano mangiato erano quattromila persone, oltre le donne e i fanciulli.

Accommiatata poi la folla, Gesù salì in barca e si recò nella regione di Magedan.

 

CONSULTA ANCHE:

Vangelo secondo San Matteo - introduzione

Libro Genealogico di Gesù Cristo, figlio di Davide, figlio di Abramo

Dov’è il re dei Giudei che è nato ora? Nascita di Cristo

Fate penitenza, perché il Regno dei cieli è vicino. Battesimo Gesù

Preghiera - Ma tu, quando preghi, entra nella stanza tua, e, chiusa la tua porta, prega il Padre tuo nel segreto; te ne renderà il merito.

Insegnamenti di Gesù - Fate dunque agli altri tutto ciò che volete che gli altri facciano a voi, perché questa è la Legge e i Profeti.

Miracoli di Gesù- In tal modo si compì quanto era stato detto dal Profeta Isaia: «Si è addossate le nostre infermità e ha portato i nostri malori».

Perché pensate male nel vostro cuore? - Mentre Gesù se ne andava, lo seguirono due ciechi che gridavano a questo modo: «Abbi pietà di noi, Figlio di Davide!» Toccò i loro occhi e disse: «Sia fatto conforme alla vostra fede». I loro occhi si aprirono.

Cuore di Gesù - Prendete su di voi il mio giogo, e imparate da me, che sono mansueto e umile di cuore, e troverete riposo alle anime vostre: poiché il mio giogo è dolce e il mio carico è leggero».

Tutto quello che domanderete con fede nella preghiera voi l’otterrete

Il piu' grande comandamento della legge: Amerai il Signore Dio tuo con tutto il tuo cuore, con tutta l’anima tua e con tutta la tua mente.

Uno solo e' il padre vostro, quello che e' nei cieli

Vigilate, perché non sapete in quale ora il Signore verrà. Il cielo e la terra passeranno, ma le mie parole non passeranno. Quanto poi a quel giorno e a quell'ora nessuno lo sa;

Vegliate dunque perché non sapete né il giorno, né l'ora  - A chi ha, sarà dato e sarà nell'abbondanza; ma a chi non ha sarà tolto anche quello che ha.

Morte di Cristo

E' risorto, come ha predetto

Brano del Ss. VANGELO,

tratto dall’Edizione esclusiva

della Congregazione “Servi dell'Eterna Sapienza” Bologna.

Traduzione di P. Fr. Enrico M. G. Genovesi O.P.

Questo sito utilizza cookies