(function() { var cx = '000482480240528106050:6zvch_agk4s'; var gcse = document.createElement('script'); gcse.type = 'text/javascript'; gcse.async = true; gcse.src = (document.location.protocol == 'https:' ? 'https:' : 'http:') + '//cse.google.com/cse.js?cx=' + cx; var s = document.getElementsByTagName('script')[0]; s.parentNode.insertBefore(gcse, s); })();
Stampa
Categoria: VANGELO SECONDO SAN MARCO

colomba-che-vola

Un profeta non è disprezzato che nella sua patria.

Uscito di là, venne nella sua patria e i suoi discepoli lo seguirono. 
Giunto il sabato, cominciò a insegnare nella Sinagoga, e molti ascoltatori meravigliati di tanta dottrina dicevano: «Donde sa costui tutte queste cose e che è questa sapienza che gli è data, e questi portenti che si compiono nelle sue mani?  Non è costui il leguaiuolo, il figlio di Maria, il fratello di Giacomo, di Giuseppe, di Giuda e di Simone? Le sue sorelle non sono qui fra noi?»
Ed erano sospesi per causa sua.
E Gesù diceva loro: «Un profeta non è disprezzato che nella sua patria, fra i suoi parenti e nella sua casa ». 
E non poté fare là alcun miracolo, se non guarire pochi malati imponendo loro le mani. 
E si meravigliava della loro incredulità, e percorreva i villaggi all’intorno, insegnando.



Chiamati poi a sé i dodici, cominciò a mandarli due a due, e diede loro potere sopra gli spiriti immondi e ingiunse loro di nulla prendere per la strada, tranne un bastone: né pane, né bisaccia, e neppure una piccola moneta nella cintura; ma calzati di sandali non indossassero due tuniche. E diceva loro: «In qualunque casa entrerete, rimanete quivi, finché non partiate da quel luogo. E se in qualche luogo non vi ricevono e non vi ascoltano, uscite di là e scuotetevi dai piedi la polvere in testimonianza contro di loro». Essi adunque partiti, predicavano perché si facesse penitenza; e scacciavano molti demoni e ungevano d’olio molti malati e li guarivano.

Non ti è lecito tenerti la moglie di tuo fratello!Anche il re Erode ne sentì parlare, ché il suo nome si era fatto celebre. E diceva: «Giovanni Battista è risorto da morte, e perciò le forze taumaturghe operano in lui». Altri dicevano: «E' Elia».E finalmente altri dicevano: «E' un profeta come uno dei profeti». Erode però, udite queste opinioni, insistette: «Questi è Giovanni che io ho fatto decapitare e che è risuscitato dai morti!».Erode, infatti, aveva fatto arrestare Giovanni e stretto da catene l’aveva gettato in prigione per motivo di Erodiade, sposa di suo fratello Filippo, che egli si era preso in moglie.

Poiché Giovanni diceva a Erode: «Non ti è lecito tenerti la moglie di tuo fratello!» Erodiade dunque gli era nemica, e aveva deciso di farlo uccidere, ma non poteva, perché Erode aveva paura di Giovanni, e sapendolo uomo giusto e santo lo teneva in gran conto, tanto che faceva molte cose dopo essersi con lui consigliato, e volentieri lo ascoltava.Ma venne l’occasione propizia.Nel suo giorno natalizio, Erode fece un convito ai grandi della corte, ai suoi ufficiali e maggiorenti della Galilea.  rosa-gialla
Ora la figlia della stessa Erodiade, essendo entrata in quella sala, danzò e piacque talmente ad Erode e ai convitati, che il re disse alla fanciulla: «Chiedimi quello che vuoi e io te lo darò». 
Anzi le giurò: «Qualunque cosa tu mi chiederai io te la darò, fosse anche la metà del mio regno». 
Ed essendo uscita, essa domandò a sua madre: «Che cosa debbo chiedere?»
Quella le rispose: «La testa di Giovanni Battista». 
Rientrata dunque subito in tutta fretta dal re, gli fece questa domanda: «Voglio che sull’istante tu mi dia in un vassoio la testa di Giovanni Battista».
Il re ne fu contristato fortemente, ma per il giuramento fatto e per riguardo ai commensali non volle disgustarla e mandò subito una guardia con l'ordine di portargli in un vassoio la testa di Giovanni.
Quegli andò e lo decapitò nella prigione e portò la testa di lui in un vassoio, e la diede alla fanciulla, e questa la diede a sua madre. 
Avendo ciò saputo, i discepoli di Giovanni andarono a prenderne il cadavere e lo deposero in una tomba.

E gli Apostoli si radunarono intorno a Gesù a raccontargli quanto avevano fatto e insegnato. Ed egli disse loro: «Venite voi stessi in disparte in un luogo deserto e riposatevi un poco». Giacché numerosi erano quelli che venivano e andavano ed essi neppure avevano il tempo di mangiare. Montarono dunque in barca e si recarono verso un luogo appartato e deserto.E li videro andarsene e molti compresero dove andavano, e a piedi accorsero da tutte le città e giunsero colà prima di loro.

 

E uscendo dalla barca Gesù vide una folla numerosa e ne ebbe pietà, perché erano come pecore che non hanno pastore, e si mise a instruirli lungamente.

Ma poiché il giorno era molto avanzato, i suoi discepoli gli si avvicinarono e dissero: «Il luogo è deserto e l’ora è già tarda; congedali affinché vadano nei casolari e nei borghi dei d’intorni e comprino di che mangiare».
Ed egli rispose loro: «Voi date loro da mangiare!»
Soggiunsero essi: «Andremo a comprare duecento denari di pane per dare loro da mangiare?»

Ed egli domandò loro: «Quanti pani avete? Andate a vedere».

 

Ed essendosene informati, risposero: «Cinque due pesci».
Allora egli ordinò loro di farli sedere tutti a gruppi sull'erba verde.E si adagiarono, quasi a modo di aiuole, in gruppi di cento e di cinquanta.  Presi allora i cinque pani e i due pesci e levati gli occhi al cielo, li benedisse, spezzò i pani e li diede ai suoi discepoli, perché li distribuissero al popolo; così pure divise tra tutti i due pesci.

E mangiarono tutti e furono sazii, e portarono via dodici panieri pieni di avanzi di pane e di ciò che restava dei pesci. 
Ora quelli che avevano mangiato erano cinquemila uomini. E subito costrinse i suoi discepoli a montare in barca e a precederlo sull'altra riva di fronte a Betsaida mentre egli congederebbe la folla.E dopo averli congedati se ne andò sul monte a pregare.Fattasi sera, la barca era in mezzo al mare ed egli era solo a terra. E avendoli visti affaticarsi per remare perché il vento era loro contrario, verso la quarta vigilia della notte venne verso di loro camminando sul mare, e voleva oltrepassarli.

Ma essi, vedendolo camminare sul mare, immaginarono che fosse un fantasma e si misero a gridare, perché tutti l’avevano veduto e ne erano spaventati.
Ma egli rivolse subito loro la parola, dicendo: «Abbiate fiducia, sono io; non temete!»E montò da loro nella barca e il vento cessò; e si stupivano sempre più dentro di sé perché essi non si erano resi conto a proposito dei pani, o piuttosto il loro cuore era insensibile. E fatta la traversata, vennero a terra presso a Genezareth e vi approdarono.  E sbarcati che furono, subito alcuni lo riconobbero e percorrendo tutti i dintorni cominciarono a portargli, nei loro lettucci, gli ammalati, dovunque imparavano che egli si trovasse.E dovunque giungeva, nei villaggi, nelle città e nelle campagne, posavano gli ammalati sulle piazze e lo pregavano che permettesse loro di toccare almeno il lembo del suo mantello, e tutti quelli che lo toccavano erano guariti.



Brano dello SS. VANGELO,
tratto dall’Edizione esclusiva
della Congregazione “Servi dell'Eterna Sapienza” Bologna.
Traduzione di P. Fr. Enrico M. G. Genovesi A..

CONSULTA ANCHE:

Vangelo secondo San Marco - introduzione

Quand’ecco, in quei giorni Gesù venne da Nazareth di Galilea e fu battezzato da Giovanni nel Giordano.

Non abbiamo mai veduto alcunché di simile - Rivolgendosi al paralitico disse: « Io te lo comando, alzati, piglia il tuo lettuccio, e vattene a casa tua». E quegli si alzò subito

Se un regno è diviso in se stesso, quel regno non può durare invece se un regno e' unito diventa piu' forte e puo' scacciare i demoni.

Sarete serviti secondo la vostra misura - Perché nulla vi è di nascosto che non debba essere scoperto, e niente è tenuto segreto se non per venire alla luce

Non temere soltanto abbi fede: Una certa donna, che da dodici anni pativa perdite di sangue, avendo udito parlare di Gesù, toccò il suo mantello.Nello stesso istante il flusso di sangue si stagnò

Ha fatto sentire i sordi e parlare i muti

Avendo occhi non vedete e avendo orecchie non udite - Egli, preso il cieco per mano, lo condusse fuori del villaggio, gli mise della saliva sugli occhi e, impostegli le mani, gli domandò se vedesse qualcosa. Lui fu guarito

Tutto e' possibile a chi crede - Per questo vi dico: tutto quello che domandate pregando, credete come se già lo aveste ottenuto, e così si compirà.

Mosè che cosa vi ha comandato? Chi ripudia la sua moglie e ne sposa un'altra commette adulterio riguardo alla prima, e se la donna ripudia suo marito e ne sposa un altro, commette adulterio

E quando siete in piedi per pregare, se avete qualche cosa contro qualcuno, perdonate, affinché anche il Padre vostro, che è nei cieli, perdoni a voi i vostri peccati

Insegni la via di dio secondo verita' - La povera vedova  ha gettato nel Tesoro più di tutti gli altri offerenti, ha gettato tutto quello che aveva, tutta la sua sussistenza

Non rimarrà pietra su pietra, che non sia in rovina - Voi però state attenti: io vi ho annunciato tutto in anticipo.

Uno di voi mi tradira' - E mentre erano a tavola e mangiavano, Gesù esclamò: In verità, io ve lo dico: uno di voi che mangia con me mi tradirà!

Volete che vi liberi il re dei Giudei - Morte di Cristo

Andate per tutto il mondo e predicate il Vangelo.

 

Questo sito utilizza cookies