SCUOLA SCIENTIFICA TESLIANA DI NATUROPATIA OLISTICA

La legge dell'Universo

La legge dell'universo afferma che il pensiero dell’uomo gestisce la materia fisica e governa le strutture del corpo fisico. Davanti alla forza del pensiero, davanti alla forza della materia spirituale, tutte le medicine, letteralmente, sono niente, poiché tutte le medicine rappresentano la materia fisica. E, il pensiero dell'uomo è una questione spirituale, che gestisce, senza limiti, totalmente, la materia fisica.

Quando la forza divina mi annunciò che era giunto il momento, in cui potevo curare qualsiasi malattia di un uomo, allora iniziai a comprendere questa legge, in modo più profondo.    

La materia divina, materia spirituale gestisce la materia fisica. Per confermare ciò, vorrei sottolinearlo con un esempio: sull'isola greca, di Corfù,  c'è un tempio ove sono custodite le reliquie di Spiridon Trimifuntsky, vescovo e santo. Il treno attraversava il ponte sul fiume, la donna teneva in braccio un bambino di tre mesi. Il bambino le scivolò e cadde nel fiume. Subito, furono organizzato le ricerche del bambino. I subacquei lo cercarono per qualche miglio, ma non lo trovarono. Dopo una settimana, i genitori giunsero al tempio. Il bambino giaceva sul petto di Spiridon, vivo, sano ed illeso. L’hanno preso in braccio e lui ha sorriso. Il potere spirituale dei pensieri di un uomo non ha limiti. Funziona, smisuratamente, a distanze maggiori di un telefono cellulare. Include, in pratica, l'intero universo.   

La caduta del bambino, in quel momento, si rifletteva sull'animo del santo Spiridon, che salvò, durante il volo, il bambino, non permettendogli di raggiungere l’acqua,  afferrandolo con le sue mani.  

Per 1700 anni, il corpo di Spiridon non si è disgregato. Ha mantenuto una temperatura corporea di 36,6 gradi, che corrisponde, in tutto e per tutto, a quella del corpo fisico, sano, di un uomo. Ciò è quanto il pensiero umano, infinitamente, influisce sulla materia fisica. Non ci saranno mai medicine che potranno competere con il potere del pensiero umano. Qualsiasi medicina si scopra, la sostanza spirituale è, immensamente, più forte. E, la materia spirituale, infinitamente, controlla il corpo fisico.   

  • La legge dell’Universo penetra molto profondamente. Il pensiero dell’uomo cambia le strutture anatomiche del corpo.     

Il testo divino per curare le malattie

Questo testo si può leggere ad alta o bassa voce, si può registrare ed ascoltare o scrivere e riscrivere, ogni giorno. Se bisogna cambiare la struttura anatomica del corpo fisico, allora, la cosa migliore è scrivere e riscrivere il testo. Bisogna essere, totalmente, concentrati sul testo.  

Mi sto impegnando, con tutte le mie forze, in modo più chiaro possibile, sento-sento, sia spiritualmente che fisicamente, come un giovane di venti anni, come al momento dalla nascita, innocentemente sano, assolutamente non toccato dalla vita. Ora, mi sto impegnando, con tutte le mie forze, in modo più chiaramente possibile, sento, provo, immagino il mio corpo fisico come al momento dalla nascita, innocentemente funzionante, come al momento dalla nascita, innocentemente-audacemente, eroicamente sano, assolutamente non toccato dalla vita. Ora, grazie all’effetto dei miei pensieri, la malattia (indicare la malattia), si scioglie, si disperde, senza lasciare alcuna traccia, scompare.    

E, mi sto impegnando, con tutte le mie forze, in modo più chiaro possibile, più precisamente, sento-provo, immagino come al momento della nascita, innocentemente funzionante, rinato-giovane, giovanile, creato dal Dio dell'Universo, che la struttura fisica è idealmente funzionante. Sotto l'influenza dei miei pensieri, sto lottando, per rafforzare i miei pensieri. Per questo motivo, sto rafforzando, con la volontà, il centro spirituale nella mia anima. Per questo, sto rafforzando, con la volontà, il centro del cervello nella parte anteriore del stesso. Creo dei pensieri, delle forze di materializzazione gigantesche, che gestiscono, interamente, la costruzione del corpo in tutte le strutture anatomiche, del corpo fisico. I miei pensieri, su me stesso, stanno diventando sempre più forti; in continuazione, si rafforzano. E, con la forza, sempre più grande, del pensiero, sto pensando a me stesso, al fatto che, anche, il mio corpo fisico rinasce, giovane, giovanile, idealmente funzionante, del Dio dell'Universo, della struttura interna. Il mio pensiero, ora, con la gigantesca energia divina, sta distruggendo la mia malattia (indicare la malattia). Rinasce l’organo (indicare l'organo malato), idealmente, sano. Come la luminosità del lampo sento, con la forza dell’acciaio riconosco me stesso, come un ragazzo/una ragazza, ventenne, felice-ottimista, allegro/a, come al momento dalla nascita, innocentemente funzionante, come al momento dalla nascita, innocentemente sano, assolutamente non toccato dalla vita.

Tratto dal libro: "Лекарственные сессии" di Dr. Sitin

 

Pin It

Partner jooble