pigna

La pigna, simbolo di fertilità, simbolo fallico, di prosperità e abbondanza.

Fin dall'antichità ha rappresentato la divinità, assurgendo anche a simbolo della montagna. E' stata pure simbolo della fecondità e di forza rigeneratrice, per i semi che contiene; e fu presa, infine, ad emblema della elevazione speculativa e della filosofia. Di questi suoi valori traslati si trovano ancora tracce evidenti in vari siti del Mediterraneo, dove la pigna appare sui pilastri dei cancelli d'ingresso, o come soprammobile di ogni misura e materiale, o ancora, quale elemento ornamentale da collocare(appropriatamente) ai quattro spigoli dei letti matrimoniali in ferro. Pure simbolo funerario, derivante dai culti misterici di Dioniso e Cibele, in cui significava fecondità. Nella iconografia spesso il Pino è simbolo della fertilità e la pigna, con i suoi pinoli, è segno di riproduzione di fecondità.

Dal libro "Culti misterici ed orientali a Pompei" di Antonio Virgili

Consulta altri articoli

Il melograno era un simbolo della vita dei Fenici, e immagine del dio del sole.

La mela è un dono divino, simbolo della perfezione (ispirato dalla sua forma rotondeggiante) e della bellezza.

Il fico è un simbolo di fertilità e generosità della natura.

Per i buddisti, la pesca è uno dei tre frutti benedetti.

La ghianda, il frutto della quercia, un simbolo di potenza.

Abete - E’ l’albero di Natale e simboleggia l'inizio del ciclo annuale e la vita stessa.

Quercia - Gli antichi greci possedevano un albero di quercia di Zeus (Giove).

La palma è un classico simbolo di fertilità e un emblema della vittoria.

In Cina, il salice è diventato anche la personificazione della primavera, della bellezza femminile, delle gioie e dei dolori dell'amore.

Pin It

Partner jooble

Partner jobsora

Articoli da consultare