SCUOLA SCIENTIFICA TESLIANA DI NATUROPATIA OLISTICA

colomba-cuore-gesu

Finito che ebbe di dare queste norme ai suoi dodici discepoli, Gesù partì di là per andare ad insegnare e a predicare nelle loro città.

Allora Giovanni, trattenuto in prigione, avendo udito parlare delle opere di Cristo, mandò due suoi discepoli a interrogarlo: «Sei tu, dunque, colui che deve venire; o dobbiamo aspettare un altro?»

E Gesù rispose loro: «Andate e riferite a Giovanni ciò che udite e ciò che vedete: i ciechi vedono, gli storpi camminano, i lebbrosi sono mondati, i sordi odono, i morti risorgono e i poveri vengono evangelizzati; e beato è colui che non prende scandalo per riguardo mio».

Mentre quelli se ne tornavano, Gesù prese a parlare di Giovanni alla folla: «Che cosa siete andati a vedere nel deserto? Una canna agitata dal vento?

 

Chi dunque siete andati a vedere? Un uomo vestito di morbide vesti? Ma quei che portano morbide vesti stanno nei palazzi dei re. Che andaste dunque a vedere? Un profeta? Sì, vi dico; anche più che un profeta poiché egli è colui del quale sta scritto: Ecco, io mando il mio Angelo davanti a te, per prepararti innanzi la via.

In verità vi dico, che fra i nati di donna, non si levò uno più grande di Giovanni Battista; tuttavia il più piccolo nel regno dei cieli, è più grande di lui.

Dal tempo di Giovanni Battista fino ad oggi il regno dei cieli si acquista con la forza e i violenti se ne impadroniscono.

Perché tutti i Profeti e la Legge hanno profetato fino a Giovanni.

E se lo volete accogliere, egli è quell'Elia che deve venire.

Chi ha orecchi da intendere intenda».

 

«Ma a chi assomiglierò io questa generazione? E’simile a quei ragazzi, seduti sulle pubbliche piazze, che gridano ai loro compagni: Per voi abbiamo suonato il flauto e non avete ballato; vi abbiamo cantato canzoni lamentevoli e non avete pianto.

Infatti, è venuto Giovanni, il quale non mangiava e non beveva, e hanno detto: E’ indemoniato.

E' venuto il Figlio dell'uomo, che mangia e beve, e dicono: Ecco un mangione e un bevone, amico dei pubblicani e dei peccatori.

Ma la sapienza è stata riconosciuta giusta dalle sue opere».fiori-specchio

 

Allora Gesù cominciò a rinfacciare alle città, nelle quali aveva compiuto il maggior numero dei suoi miracoli, che non avessero fatto penitenza: «Guai a te, Corozain; guai a te, Betsaida; poiché se a Tiro e in Sidone fossero avvenuti i miracoli compiuti in mezzo a voi, già da gran tempo avrebbero fatto penitenza in cilicio e cenere.

Perciò vi dico che nel giorno del giudizio sarà usato minor rigore per Tiro e per Sidone che per voi.

E tu, Cafarnao, sarai esaltata fino al cielo?

No, sarai abbassata fino all’inferno; perché se in Sodoma fossero stati operati i miracoli compiuti fra le tue mura, essa sarebbe ancora in piedi.

Perciò ti dico che nel dì del giudizio sarà usato minor rigore a Sodoma che a te».

In quel tempo Gesù disse ancora: «Io ti rendo lode, o Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascoste queste cose ai dotti e ai sapienti e le hai rivelate ai piccoli: sì, o Padre, perché così ti è piaciuto che sia.

Ogni cosa m’è stata dato dal Padre mio; e nessuno conosce perfettamente il Figlio tranne il Padre; e nessuno conosce perfettamente il Padre tranne il Figlio, e colui al quale il Figlio avrà voluto rivelarlo.

 

«Venite a me voi tutti che siete affaticati e oppressi ed io vi ristorerò.

Prendete su di voi il mio giogo, e imparate da me, che sono mansueto e umile di cuore, e troverete riposo alle anime vostre: poiché il mio giogo è dolce e il mio carico è leggero».

Brano del Ss. VANGELO,

tratto dall’Edizione esclusiva

della Congregazione “Servi dell'Eterna Sapienza” Bologna.

Traduzione di P. Fr. Enrico M. G. Genovesi O.P.

CONSULTA ANCHE:

Vangelo secondo San Matteo - introduzione

Libro Genealogico di Gesù Cristo, figlio di Davide, figlio di Abramo

Dov’è il re dei Giudei che è nato ora? Nascita di Cristo

Fate penitenza, perché il Regno dei cieli è vicino. Battesimo Gesù

Preghiera - Ma tu, quando preghi, entra nella stanza tua, e, chiusa la tua porta, prega il Padre tuo nel segreto; te ne renderà il merito.

Insegnamenti di Gesù - Fate dunque agli altri tutto ciò che volete che gli altri facciano a voi, perché questa è la Legge e i Profeti.

Miracoli di Gesù- In tal modo si compì quanto era stato detto dal Profeta Isaia: «Si è addossate le nostre infermità e ha portato i nostri malori».

Perché pensate male nel vostro cuore? - Mentre Gesù se ne andava, lo seguirono due ciechi che gridavano a questo modo: «Abbi pietà di noi, Figlio di Davide!» Toccò i loro occhi e disse: «Sia fatto conforme alla vostra fede». I loro occhi si aprirono.

Tutto quello che domanderete con fede nella preghiera voi l’otterrete

Il piu' grande comandamento della legge: Amerai il Signore Dio tuo con tutto il tuo cuore, con tutta l’anima tua e con tutta la tua mente.

Uno solo e' il padre vostro, quello che e' nei cieli

Vigilate, perché non sapete in quale ora il Signore verrà. Il cielo e la terra passeranno, ma le mie parole non passeranno. Quanto poi a quel giorno e a quell'ora nessuno lo sa;

Vegliate dunque perché non sapete né il giorno, né l'ora  - A chi ha, sarà dato e sarà nell'abbondanza; ma a chi non ha sarà tolto anche quello che ha.

Morte di Cristo

E' risorto, come ha predetto

 

Pin It

Partner jooble

Partner jobsora