folletti

Le storie di folletti sono diffuse in molte culture, specialmente tra i pagani del nord Europa.

I folletti antichi e medievali discendevano da tribù neolitiche. Erano timidi e creature orendamente mostruose e piuttosto insidiose. In complesso erano percepiti come uomini poco amichevoli ma divertenti. Le caratteristiche dei folletti in Irlanda: di buon carattere, amanti degli scherzi, maliziosi ma innocui, a meno che non si arrabbino. Così li raffigurò con i suoi dipinti il grande artista spagnolo Goya.

Nella mitologia occidentale, il nano folletto è di solito considerato socievole, vive nelle grotte e nelle caverne. Nella mitologiafolletto-alan inglese, l'immagine di un folletto svolge unicamente un ruolo nocivo. Anche per le fate e gli elfi, i folletti erano un peso, e per la gente erano intollerabili. Si ritiene che folletti amino a far del male alle persone - inviare incubi, disturbi di fantasma, rompere i piatti per schiacciare le uova, soffiare la fuliggine dal forno per far pulire casa, e far entrare mosche, zanzare, vespe, spegnere candeline e rovesciare il latte.

 

Immagine sulla sinistra: folletti guerrieri di Alan Lee

Immagine sulla destra: Re folletto di Alan Lee

 

 

 

 

CONSULTA ANCHE:

La mimosa - simbologia

Che cos'e a provocare la schiuma del mare?

Il vulcano - simbologia

Piede egizio greco e romano

Perche' lucciola lampeggia

Rinocerente - il vero pompiere naturale

Lotto

Mulino e moulin rouge

La foglia di acero

Lo stemma polacco - leggenda

 

 

Pin It

Partner jooble

Partner jobsora