SCUOLA SCIENTIFICA TESLIANA DI NATUROPATIA OLISTICA

Per i suoi contemporanei, fu l’eccelso dei matematici, cioè Princeps Mathematicorum.

Dopo la morte di Gauss, avvenuta nel 1855, Re Giorgio V di Hannover ordinò di forgiare le monete dedicate a Gauss, poiché lo considerava il Re della matematica.
Giustamente, deve essere considerato e apprezzato, giacché non esiste area nella matematica teorica e applicata di quel tempo, dalla teoria dei numeri all’algebra e all’analisi, dalla matematica applicata all’astronomia e alla fisica, in cui questo genio non ha lasciato una profonda traccia.

Carl Friedrich Gauss nacque a Braunschweig (Bassa Sassonia, Germania), il 30 aprile nel 1777, in una normale famiglia, figlio di un umile muratore, che non era in grado di comprendere le doti del figlio, il quale palesava il suo straordinario talento per la matematica, già dalla prima infanzia.
A differenza del padre, la madre ben comprendeva le ambizioni, i desideri e l’abilità del figliolo.
Fin da bambino possedeva il miracoloso potere di fare i calcoli.
Spesso, quando raccontava di se stesso, diceva che prima aveva imparato a contare e poi a pronunciare le parole.
A quindici anni leggeva con facilità gli scritti di Newton, Eulero e Lagrange.
Durante i suoi studi presso l'Università Georg - August di Göttingen (Bassa Sassonia, Germania), si parlò del suo talento, insolitamente grande per la matematica, quando iniziò a scrivere una delle più famose opere nella storia della matematica: La costruibilità dei poligoni regolari.
A ventitré anni entrò a far parte dell’Accademia Russa delle Scienze di San Pietroburgo, e ben presto fu inserito come membro in molte altre Accademie europee della scienza.
A venticinque anni sbalordì il mondo eseguendo l’esatto calcolo dell’orbita percorsa dal pianeta nano Cerere.
"L'unico uomo che potrebbe dare nuovo splendore all'Accademia delle Scienze di Berlino, si chiama Carl Friedrich Gauss", così scrisse, nel 1805, al principe tedesco Federico Guglielmo III, il famoso naturalista, esploratore e botanico Alexander Humboldt.
La sua fruttuosa attività scientifica, nel campo della matematica teorica e applicata, aveva portato il giovane Gauss rapidamente a occupare la cattedra di professore di matematica e astronomia presso l'Università di Göttingen, e a dirigere l’Osservatorio astronomico di Göttingen, dove rimase fino alla fine.
Gli piaceva condurre una tranquilla vita famigliare.
Era straordinariamente affettuoso con la madre, che visse a lungo, nonostante fosse diventata cieca sin da giovane.
Fu un eccezionale marito e padre di cinque figli, frutto di due matrimoni.
Gauss non fu coinvolto nei burrascosi sviluppi politici e sociali del suo tempo, che portarono alla rivoluzione francese e le cui conseguenze sono ben note.
Alludendo alla difficile situazione creatasi in Europa, a seguito degli interventi militari condotti da Napoleone, nel 1808, ebbe a scrivere allo stimato matematico francese Sofia Germain, che l’osservazione dei problemi aritmetici lo rendeva felice, nel momento in cui intorno a lui vedeva solo miseria e disperazione, e inoltre aggiunse, che solo la scienza, la famiglia e i rapporti epistolari con gli amici, potevano attenuare in generale il suo dolore.
Aveva grande amore per la filologia.
Era un eccezionale esperto di latino e greco, così come conosceva molte lingue moderne europee, tra cui il russo.
Leggeva molto libri di filosofia, essendo molto portato per la letteratura e la filosofia.
Tale conoscenza, lo portava ad avere un atteggiamento, molto critico, verso taluni filosofi contemporanei, che si occupavano di filosofia della matematica.
Geniale matematico, dotato di perspicace intuito, possedeva anche un incomparabile senso per il rigore logico e la precisione nel ragionamento matematico, e una tale abilità per il rigore e l’accuratezza, che tendevano al raggiungimento della perfezione.
Dedicò tutta la vita alla ricerca delle leggi che regolano la natura; lui stesso asseriva: "Natura, tu sei la mia divinità, a te dedico la mia vita, nel ricercare le tue leggi ".
Visse con modestia e in silenzio, come una persona comune, nell’ambiente familiare e degli amici, matematici, astronomi e fisici, senza mai lasciare l'università e l’Osservatorio astronomico e geomagnetico a Göttingen.
Hermann Wolfgang Sartorius von Waltershausen, per ricordare il suo amico Gauss, scrisse: “Così come fu nella giovinezza, tale è rimasto fino alla vecchiaia, fino ai suoi ultimi giorni di vita, immutato e semplice”. “Un piccolo studio, una piccola scrivania con una tovaglia verde, un piccolo divano, la sua vecchia sedia, la lampada semi accesa, il letto non scaldato, i modesti pasti, un cappotto con un cappuccio di velluto, con cui girava per la casa; queste erano le sue abitudini e i suoi bisogni.”

CONSULTA ANCHE:

gottfried-leibnizGottfried Wilhelm Leibniz - La sua grandezza è paragonabile a quella di Galileo, Cartesio, Newton, Spinoza. Sono dovuti passare ben 50 anni dopo la sua morte prima che fosse riconosciuta la sua vera grandezza.

 

 

 

 

 

alan-turingAlan Turing - matematico e crittografo inglese, è considerato il padre dei moderni computer.

 

 

 

 

 

jean-baptiste-de-lamarckJean-Baptiste Lamarck  - il fondatore della biologia come scienza della vita o scienza delle cose viventi ed è considerato l’inventore del termine “biologia”.

 

 

 

 

 

nojmanMargittan Neumann Janos Lajos - È stato un matematico e scienziato ungherese-americano che ha contribuito alla fisica quantistica, all'analisi funzionale, alla teoria degli insiemi, alla topologia, all’informatica, all’economia, all’analisi numerica, all’idrodinamica, ed è considerato come uno dei matematici più importanti della storia.

 

 

 

 

niccolo-copernicoNiccolo Copernico - È senza dubbio uno dei più grandi astronomi nella storia. Ha cambiato completamente le prospettive degli uomini nel mondo, anche se non è stato facile, ha allargato gli orizzonti delle persone.

 

 

 

 

leeuwenhoekUno dei primi che  lavorò  con un microscopio fu Antony Van Leeuwenhoek, (1632 - 1723) di professione tagliavetro.

 

 

 

robert-goddardRobert Goddard - Nel 1919  annunciò pubblicamente che era possibile viaggiare sulla Luna però  gli  risero tutti in faccia.

 

 

 

 

 

santos-dumontIn realtà era  Alberto Santos - Dumont  l’ uomo che inventò il primo vero aeroplano.

 

 

 

albert-einstein-e-mileva-maricMileva era la moglie di Albert Einstein. Si erano incontrati nella facoltà politecnica a Zurigo. Avevano studiato insieme ed insieme erano arrivati alla teoria della relatività e ad altre grandi scoperte scientifiche del ventesimo secolo.

 

 

 

antoinelavoisierAntoine Lavoisier è considerato il padre della chimica moderna.

 

 

 

 

 

 

takakazu-sekiTakakazu Seki - il fondatore della matematica giapponese

 

 

 

 

 

ivan-vladimirovicIvan Vladimirovic, botanico russo, personalmente aveva creato 45 tipi di mele, 20 varietà di pere, 19 varietà di ciliegie, 8 varietà di uve, due varietà di mandorle, e molti altre, varietà per un totale di 153 varietà di alberi da frutta.

 

 

 

 

 

jean joseph etienne lenoirJEAN-JOSEPH LENOIR (1822-1900) - brevettò il primo motore a combustione interna

 

 

 

 

 

joseph-swanJoseph Swan fu un pioniere dell' illuminazione elettrica e della fotografia. Ha brevettato il processo di foto di carbonio nel 1864 e la carta al bromuro per la fotografia a colori. Ha anche creato la prima seta artificiale.

 

 

 

 

edward-jennerEdward Jenner era un medico molto abile e preparato. Grazie alla sua intuizione riuscì a produrre il primo vaccino al mondo.

 

 

 

 

 

champollionJean Francois Champollion (1790-1832) - riuscì a leggere geroglifici egiziani

 

 

 

 

 

max-gersonMax Gerson aveva scoperto la cura per il cancro nel 1928

 

 

 

 

Pin It

Partner jooble

Partner jobsora