napolitano

LE DIRETTRICI DELL’AZIONE AL QUIRINALE DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO

IMPEGNO CONTRO IL CRIMINE ORGANIZZATO

La cerimonia del Ventaglio* è un appuntamento istituzionale annuale con l'associazione Stampa parlamentare che diventa occasione, per il Presidente Napolitano, di memoria alla lotta contro la mafia e il crimine organizzato, un momento di riflessione e di continua ricerca della verità e della giustizia quale impegno di vita del Capo dello Stato.

Il mio appartenere all’Arma dei Carabinieri ed il mio ruolo di tutore dello Stato svolto per tanti anni, anche come Comandante di Stazione, mi porta a rappresentare in questo mio elaborato conclusivo del percorso di laurea, uno stralcio del discorso del Presidente Napolitano in ricordo a quanto accaduto a Palermo: "E su Paolo Borsellino e Giovanni Falcone, come sulle indagini da condurre fino in fondo per fare luce sulle stragi di cui essi furono criminale bersaglio, rinnovando il mio abbraccio commosso alla signora Agnese e ai suoi figli, come alla signora Maria che opera esemplarmente per trasmettere la memoria e l'impegno di Giovanni e insieme di Paolo".

Importante ricordare che tutto il settennato di Napolitano ha visto l’impegno a contrastare il crimine organizzato al fine di garantire una sempre maggiore affermazione della legalità.

Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, in occasione della 81esima sessione dell'Assemblea generale dell'Organizzazione Internazionale di Polizia Criminale - Interpol, ha sottolineato con messaggio al segretario generale, Ronald Kenneth Noble, ai Ministri, tutto il lavoro svolto dall’Italia, di concerto e concordemente a centinaia di Paesi in tutto il mondo che perseguono, al di là delle diversità di tradizioni giuridiche e politiche, un lungo e non facile cammino, con la consapevolezza di quanto il comune impegno sia per tutti decisivo al fine di affrontare con successo le nuove minacce provenienti dai diversi fenomeni di criminalità organizzata transnazionale dei nostri tempi e rappresenti, esso stesso, un potente strumento di giustizia e di pace.

 

Salvatore Dott. Carlone

 

*La tradizione del "ventaglio" nasce nel luglio del 1883. Secondo quanto raccontano le cronache dell'epoca, un caldo soffocante regna nell'Aula di Palazzo Montecitorio e il Presidente della Camera dei deputati, Giuseppe Zanardelli, si rivolge scherzosamente ai giornalisti presenti: "Voi altri avete almeno un ventaglio che io vedo costantemente agitare!". Qualche giorno dopo, tutti i corrispondenti e rappresentanti di giornali presenti in Aula regalano al Presidente della Camera un piccolo ventaglio di carta, sul quale appongono le loro firme.

CONSULTA ANCHE:

Elezione del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano

Il risultato elettorale

Il capo dello Stato al centro del processo politico

Discorso d'insediamento del Presidente Giorgio Napolitano

Impegno Presidenziale Super Partes

Attenzione ai problemi della sicurezza e ambiente

Legge Turco Napolitano, i problemi dell'immigrazione

Manovra finanziaria del 2012 di concerto con i partner europei

Celebrazioni per l'Unità d'Italia

Pin It

Partner jooble

Partner jobsora

Articoli da consultare