calcedonio

Un pietra d'amore

Il calcedonio è una pietra semipreziosa. Le migliore varietà conosciute di calcedonio sono le sardonica e corniola. La corniola è la pietra dei corpi celesti del Sole e del Venere. Nell’antichità, alla corniola associavano alle proprietà magiche. Addosso a molte mummie d’Egitto(tra cui Tutankhamen) avevano trovato una serie di amuleti di corniola – per proteggere il defunto nell’aldilà.

La simbologia della pietra celcedonio

La corniola è una pietra del colore del sangue, il colore della vita. Gli antichi in Oriente attribuivano a questa pietra la proprietà per proteggere la vita dalla morte e dalle malattie per portare amore e felicità. Si credeva che donasse ricchezza e migliorasse la salute e l’umore, che calmasse la rabbia ma soprattutto che fosse una pietra di amore felice. In Russia, la corniola godeva di grande popolarità. Era considerata una pietra sana che portava fortuna in amore, contribuendo all’affinità. Se il possessore della pietra la teneva in mano alla vista di una persona amata la pietra diventava più luminosa. Nel Medioevo si credeva che questa pietra potesse sconfiggere la magia nera, proteggere dal male, ed evitare litigi.

In termini medici questa è una pietra quasi universale, che crea intorno sé un grande campo ricreativo. Si credeva che esaltasse le proprietà immunitarie del corpo dalla febbre, rafforzasse i denti e aiutasse nel parto. Sotto forma di perle, la corniola è utile nelle malattie della tiroide. Gli antichi credevano che questa pietra proteggesse da un incantesimo d’amore, aiutasse a proteggere contro l’infedeltà e il tradimento. La corniola nero sardonico (per gli uomini) in contatto con il corpo aiuta a guarire rapidamente dalle ferite e dalla ulcere.  La corniola chiaro sardonico(per le donne) contribuisce a concepire.

Consulta altri articoli la storia, il significato e il simbolo di pietre preziose:

Lo spinello - favorisce l’amore, il guadagno di denaro, portafortuna

I gioielli di zircone, già dai tempi antichi, erano utilizzati come talismani che favorivano gli accordi commerciali.

In Tibet, i monaci nella cura delle ferite, sulle lesioni applicavano sfere di cristallo. La luce del sole attraversava la pietra, guarendo in tal modo le lesioni.

Crisoberillo - indicato per le persone in cerca di matrimonio, riuscendo soprattutto ad attrarre potenziali spose e sposi.

Turchese - In Tibet nessuna pietra è stata considerata una divinità tranne il turchese. Una famosa famiglia tibetana ebbe persino il suo cognome come "tetto turchese”, ritenendo che avrebbe portato fortuna.

Smeraldo - Di tutte le pietre preziose la regina Cleopatra considerava il solo smeraldo degno della sua bellezza. E per riavvicinare la sua immagine a questa pietra la fece scolpire su di uno smeraldo.

Giada - Secondo la leggenda taoista, la fonte di Giada  è la dimora degli immortali, il paradiso terrestre.

Rubino - Gli Indiani consideravano il rubino  la pietra sacra, pochissimi indiani avevano il coraggio di venderlo.

Zaffiro - Gli antichi persiani credevano che l'azzurro del cielo fosse venuto da uno zaffiro gigante, su cui poggiava la terra.

Lapislazzulo - Nell'antico Egitto uno scarabeo scolpito di lapislazzuli era scarabeo sacro di giramento del sole, simbolo di immortalità.

 

Pin It

Partner jooble

Partner jobsora

Articoli da consultare