SCUOLA SCIENTIFICA TESLIANA DI NATUROPATIA OLISTICA

perle

La perla - massimo elemento nella gerarchia simbolica delle gemme, immagine di perfezione (perché ha la forma di una sfera) e della bellezza

Di regola, la perla rappresenta la realtà assoluta, la suprema saggezza e la purezza; così come l'anima umana (nascosta nell’ossatura).
La perla è una pietra di natura organica.
Le perle, in genere, si presentano di colore bianco, argento-bianco, e crema o rosa.
Esistono anche perle di colore oro-marrone e nero.
Si trovano sia le perle marine che di acqua dolce.

La storia, il significato e il simbolo della perla

In Cina e India, le perle sono associate alla donna, alla luna, alla fertilità ed ai poteri magici.
Lao Tzu disse: "L’eletto indossa abiti stropicciati, ma il suo cuore nasconde un gioiello", paragonandolo così al gioiello nascosto all'interno dell’ostrica.

 

Nella leggenda taoista, lo stesso Lao Tzu sembra nato dai cinque colori della perla (simbolo di energia solare) che la madre inghiottì.
Gli antichi Greci consideravano la perla, il simbolo del matrimonio.
Nell'Islam, la perla è ritenuta un'immagine del cielo; e inoltre, che la perla è il prodotto dell’unione del fuoco e dell'acqua.
Nel Nuovo Testamento il regno di Cristo è paragonato ad una perla, che un mercante acquista dopo aver venduto tutti i suoi beni.
Altra frase del Vangelo: "gettare le perle ai porci", è stata in origine tradotta con "discutere le verità di fede con i miscredenti".

Nella tradizione esoterica, la perla è un simbolo di segrete conoscenze.

In astrologia e nella pratica della magia raccomandano d’immergere le perle in acqua nel primo, secondo, ventottesimo e trentesimo giorno del ciclo lunare.
Il migliore giorno lunare è 29 sia per acquistare perle e sia per indossarle.
Proteggono, da sconsiderate azioni, i nati sotto il segno dei Pesci che le indossano.
E’ controindicato indossare una perla, se non se ne possiede almeno una coppia; può causare attacchi di malinconia e depressione.

Tra le persone che vivono insieme da lungo tempo, portano pace e tranquillità.
Sfoggiare perle, va bene per le persone fanatiche e sicure di sé; forniscono loro diverse scelte d’azione, le distrae dal fanatismo, e dà loro obiettività; invece, se portate da persone sconsiderate, queste pietre le rendono di natura ancora più instabile, favorendo le preoccupazioni eterne e la misantropia.
Al contrario, le persone convinte diventano più oggettive, più vicine alle altre, fa svanire il loro l'orgoglio, l'arroganza, la vanità, e consente ad esse di guardarsi intorno.

La perla fortifica le persone fedeli in amore e fedeltà al loro tesoro più amato.
E’ possibile osservare le perle raffigurate sulle icone nelle chiese.
L’essenza della pietra è colta benissimo da coloro che si dedicano allo sviluppo spirituale o appartengono a comunità spirituali.
Gli effetti positivi dovuti alle perle immediatamente svaniscono, se una persona inizia a seguire la "via bassa".
E’ particolarmente controindicata per i viaggiatori e per gli attori, poiché li priva delle opportunità.
Riduce l'attività sessuale.
La perla nera è una pietra che esprime tristezza e depressione.
Le giovani donne non dovrebbero indossarla, poiché provoca vedovanza.
Ma, alle vedove e alle divorziate consente di trovare un partner.
La perla ama ed entra rapidamente in sintonia con il proprietario; lo protegge dall’arrabbiarsi, dall'odio e dal tradimento.
Le perle sono portatrici di prosperità e di longevità, e danno la felicità al suo proprietario.
L’illuminazione delle perle dipende dallo stato di salute del suo proprietario.
Nell'antica Roma, le perle furono dedicate alla dea dell'amore Venere.
L’anello con perla è una protezione contro il furto.
Gli antichi cinesi credevano che la perla migliora l'acuità visiva e cura le malattie delle orecchie.
Sottoforma di cenere viene è utilizzata per purificare lo stomaco e le infiammazioni intestinali.
Può essere utilizzata nel trattamento dell’epatite e per ripristinare le funzioni della cistifellea.
In epoca medievale, ai bambini anemici, consentivano di bere il latte con delle perle.
Per favorire l’attività del fegato si beveva una soluzione in cui si cuoceva anche una perla.
La perla promuove la longevità.
Le perle sono un buon emostatico; per cui usata sottoforma di polvere ed estratti per bloccare il sanguinare delle gengive, il vomito di sangue, le emorroidi sanguinanti.
Al fine di ottenere l'acqua intrisa di polvere di perle, sono necessarie quattro o cinque piccole perle immerse in un bicchiere d'acqua e ivi lasciate riposare per una notte. Il mattino successivo, l'acqua si può bere.
L’acqua di perle aiuta nel riassorbimento delle infiammazioni.

Consulta altri articoli la storia, il significato e il simbolo di pietre preziose:

Lo spinello - favorisce l’amore, il guadagno di denaro, portafortuna

I gioielli di zircone, già dai tempi antichi, erano utilizzati come talismani che favorivano gli accordi commerciali.

In Tibet, i monaci nella cura delle ferite, sulle lesioni applicavano sfere di cristallo. La luce del sole attraversava la pietra, guarendo in tal modo le lesioni.

Crisoberillo - indicato per le persone in cerca di matrimonio, riuscendo soprattutto ad attrarre potenziali spose e sposi.

Turchese - In Tibet nessuna pietra è stata considerata una divinità tranne il turchese. Una famosa famiglia tibetana ebbe persino il suo cognome come "tetto turchese”, ritenendo che avrebbe portato fortuna.

Smeraldo - Di tutte le pietre preziose la regina Cleopatra considerava il solo smeraldo degno della sua bellezza. E per riavvicinare la sua immagine a questa pietra la fece scolpire su di uno smeraldo.

Giada - Secondo la leggenda taoista, la fonte di Giada  è la dimora degli immortali, il paradiso terrestre.

Rubino - Gli Indiani consideravano il rubino  la pietra sacra, pochissimi indiani avevano il coraggio di venderlo.

Zaffiro - Gli antichi persiani credevano che l'azzurro del cielo fosse venuto da uno zaffiro gigante, su cui poggiava la terra.

Pin It

Partner jooble