costellazione

Zodiaco

zώdion significa “immagini di animali” perché le costellazioni dello Zodiaco sono rappresentate per la massima parte da figure di animali. Sulla sfera celeste è la fascia delimitata da due cerchi, uno a Nord e l’altro a Sud, paralleli all’eclittica e da essa distanti 9°. E’ diviso in dodici parti da 30° ciascuna, corrispondenti alle dodici costellazioni attraversate dal Sole nel suo annuale percorso nel cielo, e inizia a 0° con la costellazione di Ariete. In essa cadeva infatti il punto (g) d’intersezione dell’eclittica con l’equatore celeste nel IV secolo a.C., quando filosofi e astronomi greci codificarono i fondamenti dell’astronomia; tale punto fu detto equinoziale perché segnava la posizione del Sole durante l’equinozio di primavera.

Già nel sec. II a.C. Ipparco osservò che le stele si spostavano, rispetto a tale punto, secondo un moto apparente da Occidente a Oriente, definito precessione degli equinozi, per effetto del quale il punto equinoziale si sposta con l’andare dei secoli, in ragione di circa 1° in 72 anni: dall’epoca della prima osservazione nota, datata intorno al 280 a.C., le costellazioni si sono spostate di circa 30° e quindi il punto g si trova attualmente nella costellazione dei Pesci, che precede l’Ariete. Nell’uso comune, tuttavia, lo Zodiaco viene rappresentato come se tale spostamento non si verificasse e il Sole entrasse in Ariete, ancora oggi, all’equinozio di primavera; per evitare equivoci tra lo zodiaco razionale e lo Zodiaco apparente , si opera una distinzione tra “costellazione” e “segno” zodiacale e, quando si dice che il Sole è entrato in Ariete, si intende in effetti che esso si trova tra 0° e 30°, dove una volta era effettivamente la costellazione di Ariete e oggi è invece quella dei Pesci.

L’uso di suddividere l’anno in 12 periodi di 30 giorni contraddistinti dai nomi delle costellazioni dello Zodiaco si fa risalire ai Caldei: gli stessi segni zodiacali in uso oggi si riconoscono su steli e gemme provenienti dalla Mesopotamia, attribuite al XIV secolo a.C.; figurano invece parzialmente modificati negli Zodiaci egizi, riprodotti in bassorilievo sui soffitti del tempio dedicato a Hathor, a Déndera, scoperti dagli studiosi al seguito della campagna napoleonica in Egitto. Lo “Zodiaco quadrato”, scolpito nella parte anteriore del tempio all’angolo Nord-est, con un espediente fa sì che la luce del Sole vada a cadere sulla statua della dea all’interno del sacrario; lo “Zodiaco circolare”, invece, rappresenta diverse costellazioni in guisa di figure mitologiche.

I greci appresero l’uso dello Zodiaco nel secolo VI a.C., ma solo con la diffusione dell’astrologia esso fu riprodotto in numerosi monumenti e divenne di impiego comune.

 

Consulta altre mitologie:

Acquario - Le leggende narrano che nei tempi antichi la gente viveva pacificamente e senza grossi problemi. Ma, col passare del tempo...

Pesci - Ogni mattina dalla profondità dell'oceano appariva Elio(il dio del sole) con 50 Nereidi, figlie di Nereo, il re del mare ma una di loro vide il bellissimo akide e tra di loro scatto' un colpo di fulmine...

Ariete - Mitologia dell'ariete e vello d'oro

Toro - Zeus scese sulla terra per cercare Europa la ragazza piu' bella del mondo e per non spaventarla si trasformo' in un toro bianco...

Gemelli - Questa leggenda  ricorda le persone all'amore fraterno

Cancro - La lotta di Eracle contro Idra. Idra era un serpente con nove teste di cui otto erano  mortali e solo una, che si trovava nel mezzo, era immortale.

Leone - Questo mito ci insegna che abbiamo bisogno di essere aperti al grande concetto di infinito, dove ci sentiamo uniti con noi stessi cambiando solo i confini dell'esperienza umana. E questo è ciò che consente agli essere umani di compiere la loro rotazione terrena e il loro destino, come il Sole, il signore dei leoni, che segue sempre il suo percorso attraverso lo zodiaco, dal segno dell' Ariete ai Pesci, da cui ancora una volta inizia il suo eterno movimento.

Vergine - L'arrivo sulla terra di Porsefone(inizio Aprile) viene segnato con l'apparizione della Vergine nella costellazione, che brilla nel cielo fino a metà settembre, quando comincia lentamente a scomparire.

Bilancia - Dea Temi una delle spose di Zeus, manteneva l’ordine, proteggeva giusti e puniva i cattivi.

Scorpione - Orione fu attaccato e morso da un enorme e velenoso scorpione inviato da Artemide.

Sagittario - Chirone,  metà uomo e metà cavallo, il piu' saggio di tutti i centauri, un eccellente cacciatore

Capricorno - Zeus veniva allattato dalla capra Amaltea. E lui in segno di gratitudine l'aveva colocato nel cielo.

Pin It

Partner jooble

Partner jobsora

Articoli da consultare