chiomadiberenice

Chioma di Berenice

Mito, Berenice era figlia del re di Cirene Magas e, una volta morto il padre, gli succedette al trono e andò in sposa a Tolomeo III.

Fra il 246 e il 241 a.C. scoppiò la guerra contro la Siria di re Seleuco e quindi Tolomeo III partì per combattere i nemici.

Berenice, che possedeva una stupenda chioma bionda, conscia di questo fatto, offrì i propri capelli agli dèi per auspicare il ritorno del marito.

Una volta esaudita, la regina si tagliò i capelli e li offrì al tempio di Afrodite da dove scomparvero misteriosamente.

L’astronomo di corte, Conone di Samos, che aveva appena scoperto un nuovo gruppo di sette stelle, affermò che la splendente chioma della sua regina era stata posta in cielo dagli dèi dove brillava come costellazione.

In omaggio alla sua sovrana Conone chiamò quella costellazione Chioma di Berenice.


Descrizione, la costellazione, che può essere osservata nelle migliori condizioni nelle sere di primavera, si trova stretta fra le più vaste costellazioni della Vergine, del Leone e di Bootes ed individua un enorme ammasso di galassie relativamente distanti una dall’altra.

Stelle principali. Non si può certo dire che questa costellazione annoveri al suo interno delle stelle importanti, può essere citata a Comæ Berenicis, chiamata anche Diadema, che è una stella nana di magnitudine apparente 5.22 di tipo spettrale F0 nonché b Comæ Berenicis, una stella nana di tipo spettrale G0 e g Comæ Berenicis che è una sub-gigante di tipo spettrale K3.

Notevoli sono invece l’ammasso stellare aperto della Chioma, talvolta indicato come Mel 111, che si estende per 5 e costituisce la maggior parte della costellazione, l’M53 (NGC 5024).

Questo è un ammasso stellare di tipo globulare risolvibile solo con telescopio di almeno 200 ingrandimenti e la M64 (NGC 4826) una bellissima nebulosa a spirale con magnitudine apparente 8.8.

BIBLIOGRAFIA

KLEPESTA F. E RKL A., “Le Costellazioni”, Teti Ed. Milano 1976

LAMBERTI C.,” Dizionario enciclopedico astronomia”, Gruppo Ed. Jackon, Bergamo 1987

RIDPATH/TIRION, “Guida delle stelle e dei pianeti”, Muzzio Ed., Padova 1988

HERRMANN J., “Atlante di astronomia”, Mondadori Ed., Milano 1985

MORELLI A., “Dei e Miti”, Fratelli Melita Ed., Milano 1985

BEYER S., “Guida alle stelle”, Hoepli Ed., Milano 1990

Consulta altre mitologie:

Acquario - Le leggende narrano che nei tempi antichi la gente viveva pacificamente e senza grossi problemi. Ma, col passare del tempo...

Pesci - Ogni mattina dalla profondità dell'oceano appariva Elio(il dio del sole) con 50 Nereidi, figlie di Nereo, il re del mare ma una di loro vide il bellissimo akide e tra di loro scatto' un colpo di fulmine...

Ariete - Mitologia dell'ariete e vello d'oro

Toro - Zeus scese sulla terra per cercare Europa la ragazza piu' bella del mondo e per non spaventarla si trasformo' in un toro bianco...

Gemelli - Questa leggenda  ricorda le persone all'amore fraterno

Cancro - La lotta di Eracle contro Idra. Idra era un serpente con nove teste di cui otto erano  mortali e solo una, che si trovava nel mezzo, era immortale.

Leone - Questo mito ci insegna che abbiamo bisogno di essere aperti al grande concetto di infinito, dove ci sentiamo uniti con noi stessi cambiando solo i confini dell'esperienza umana. E questo è ciò che consente agli essere umani di compiere la loro rotazione terrena e il loro destino, come il Sole, il signore dei leoni, che segue sempre il suo percorso attraverso lo zodiaco, dal segno dell' Ariete ai Pesci, da cui ancora una volta inizia il suo eterno movimento.

Vergine - L'arrivo sulla terra di Porsefone(inizio Aprile) viene segnato con l'apparizione della Vergine nella costellazione, che brilla nel cielo fino a metà settembre, quando comincia lentamente a scomparire.

Bilancia - Dea Temi una delle spose di Zeus, manteneva l’ordine, proteggeva giusti e puniva i cattivi.

Scorpione - Orione fu attaccato e morso da un enorme e velenoso scorpione inviato da Artemide.

Sagittario - Chirone,  metà uomo e metà cavallo, il piu' saggio di tutti i centauri, un eccellente cacciatore

Capricorno - Zeus veniva allattato dalla capra Amaltea. E lui in segno di gratitudine l'aveva colocato nel cielo.

Pin It

Partner jooble

Partner jobsora

Articoli da consultare