SCUOLA SCIENTIFICA TESLIANA DI NATUROPATIA OLISTICA

mente-capacita

Sicuramente, avete sentito parlare che ci sono delle possibilità nascoste dell’uomo. Nascoste, cioè non visibili dall'esterno.    

  • E dove sono visibili?    

Ci sono persone che camminano sui carboni ardenti, sui vetri rotti, che si feriscono con delle coltellate. Ecco, è qui presente il mio collaboratore, Aleksandar Vasiljevic, che ora, ci sta riprendendo con una video camera. Suo figlio mostra tali esperimenti pubblicamente e sui palcoscenici.     Si denuda, sino all’altezza della vita e, con un coltello, si ferisce allo stomaco. Non rimane traccia sul corpo.     Eppure, il coltello è così affilato, che un fazzoletto gettato sullo stesso, si taglia a metà.   La lama penetra in profondità nello stomaco, eppure, non resta alcuna traccia sul suo corpo.    

È interessante il fatto che le persone, che attuano tali fenomeni, non sono in grado di spiegare ciò che fanno.   Dopo alcune decina d’anni ho scoperto questo meccanismo,  che è molto interessante. Per modificare la struttura anatomica del corpo, è necessario pensare come segue:  “Con la propria visione interna, come la luminosità del lampo, vedo: il mio corpo è più duro dell'acciaio, più duro del diamante, e nessuno gli può far del male, nessuna forza”.    

Si scopre che tale pensiero, verificato con diagnostica scientifica: “Con la propria visione interna, come la luminosità del lampo, vedo”, coinvolge l'apparato spirituale del corpo fisico. L’apparato spirituale del corpo fisico sta manipolando, in modo illimitato, il corpo fisico; gestisce ogni atomo del corpo fisico: tali persone possono smaterializzare il loro corpo fisico.    Da noi, a Tajga, vive Anastasia, che si è teletrasportata sull'isola di Cipro, dove ha salvato il marito, che volevano uccidere. L’apparato spirituale del corpo fisico gestisce, illimitatamente, il corpo fisico: il pensiero dell'uomo stesso è più potente, come ho scritto nei miei libri, di tutta la natura della natura, più forte del destino onnipotente.    Si scopre che, l’uomo può creare da solo il proprio destino.

  • Cos'è il destino?    

Il campo d'informazione della Terra racchiude tutti i pensieri delle persone, che sono collegati con l’uomo, si attua nel corpo di una donna, si sviluppa e sorge nel mondo. Quindi, l’uomo ha un'anima, è il suo apparato spirituale. Fisiologi ed anatomisti hanno spiegato che un uomo non può svilupparsi da due cellule, maschio e femmina.   La forza spirituale è necessaria, l'intervento dell'apparato spirituale è necessario per formare il corpo umano, nel corpo della donna. L'apparato spirituale inizia a controllare il corpo di un futuro uomo, fin dall'inizio, dal momento della mescolanza delle cellule maschili e femminili. Nel corso della sua intera vita, l’apparato spirituale continua a modellare il corpo fisico, influenzato dai pensieri di altre persone, che erano collegate con la vita di questo rinato uomo. Tali pensieri nel loro insieme rappresentano un destino onnipotente. Ogni uomo può controllare la sua vita futura, con i propri pensieri ed in tal modo creare il desiderato destino.

Sapete, che ci sono delle persone al mondo che incline agli infortuni.     E poi, l’inclinazione agli infortuni è così reale che per la gente comune diventa, completamente, incomprensibile.   Gli psicologi americani, indagando sulla tendenza verso infortuni, hanno sviluppato il seguente metodo. Mostrano ad un uomo una profonda trincea, dicendo che dista venti passi per raggiungerla; poi, lo bendano e gli ordinano di fare i venti passi e, fermarsi davanti alla trincea. Tutte le persone, che hanno una tendenza verso infortuni, cadono nella trincea.   Gli psicologi hanno controllato, l'inclinazione verso infortuni, tremila tassisti di New York.    

Si è scoperto che sui tremila, circa 250-260, hanno tale inclinazione.   Gli psicologi hanno redatto un documento ufficiale, che è stato consegnato all'azienda in cui lavorano, i suddetti e nel quale si diceva di: rimuovere, con urgenza, tali persone dalla guida dell'auto e, trasferirle ad altro incarico, poiché non possono condurre un’autovettura. Stante, la tendenza a considerare gli scienziati come solitari, nessuno dei conduttori era stato distolto dai propri doveri (ovvero passato ad un altro lavoro). Durante l’anno successivo, tutti quei conducenti sono stati coinvolti in pericolosi incidenti stradali, con conseguenti implicazioni, più meno o gravi e gravi e, persino, alcuni con decessi. Dopodiché, gli stessi psicologi hanno svolto delle ricerche simili.  

Ad esempio, hanno esaminato 1.000 capitani comandanti d’aereo, scoprendo che su 1.000, ben 187 erano soggetti ad infortuni. Hanno raccomandato di farli trasferire, con urgenza, a servizi di terra. Tuttavia, di nuovo, nulla è stato fatto. Durante l’anno seguente, alcuni di questi hanno causato delle catastrofi, con la conseguente morte di tutti i passeggeri e dell'equipaggi. Poi, resisi conto che non c'era più da scherzare, da allora, in America, è stato effettuato il controllo, dell’inclinazione verso infortuni, per alcuni piloti e di tutti i capitani comandanti d'aereo. Così, il numero d’incidenti, improvvisamente, è diminuito durante il volo, l'atterraggio ed il decollo.    Si scopre che se un uomo vuole, può cambiare il suo destino ed allontanarsi dai pericoli della vita.

L’uomo può gestire il suo destino persino nei dettagli.  Da alcuni anni gestisco una cerchia studentesca di psicologi; a tutti gli studenti dico che dovrebbero imparare a gestire il loro destino. È auspicabile che i genitori insegnino ai propri figli; in tal modo, molti incidenti possono essere evitati nella vita dei bambini e degli stessi quando diventano adulti. Se un uomo inizia ad occuparsi di ciò, con serietà, può adattare il proprio destino, nel modo che gli è più comodo. Ad esempio, può realizzare una parte importante del suo destino, condurre una vita secondo la legge dello sviluppo costante, cioè senza invecchiamento. Ciò significa tradurre la propria vita, in una lunga vita di circa 300 anni, felice e gioiosa. Se, un uomo passa, attivamente, ad una lunga vita, accade davvero un miracolo, simile a quando delle persone camminano sui carboni ardenti o si feriscono, senza provocarsi alcun danno.

 Tratto dal libro: "Лекарственные сессии" di Dr. Sitin

 

Pin It

Partner jooble