Autosuggestione

Secondo il contenuto d’autosuggestione, sempre, contraddice la realtà. Questo è il suo tratto caratteristico. Se non vi è tale contraddizione, non vi è alcun suggerimento di sé. È attraverso quest’incongruenza che si può cambiare se stessi. Se l’autosuggestione, per il contenuto, si riferisce solo all'uomo stesso, lui può cambiare ed allinearsi con il contenuto dell'autosuggestione.    

Se il contenuto dell’auto suggestione è correlato a fenomeni esterni o ad altre persone, si può modificare solo l'atteggiamento della persona nei loro confronti. Questo è il compito di questo tipo di autosuggestione. Con lo yoga, in India, si ottengono risultati sorprendenti con l'auto-suggestione. In Occidente, i primi tentativi d’applicare l’auto-suggestione, secondo il sistema yoga, hanno, immediatamente, prodotto risultati positivi. Oggigiorno, l'umanità ha accumulato enormi esperienze positive nell'applicazione dell’autosuggestione.

L'applicazione dell'autosuggestione non causa alcuna difficoltà, ma, in pratica, in ciascun caso specifico, lo sviluppo di formule d’autosuggestione richiede molto lavoro.  Per sviluppare formule particolari, l'autore di questo libro ha dovuto lavorare per anni, pensando, costantemente, alla stessa domanda, cambiando ogni giorno migliaia di formule fallite o sbagliate. Chiunque può elaborare la formula d’autosuggestione per risolvere i normali compiti di guarigione di un organismo.

Per molto tempo, si pensava che fossero utili solo le formule validate, ma poi, si è scoperto che hanno il loro posto, anche i casi di formulazioni negative, che sono molto potenti ed insostituibili. Ad esempio, la formula per le persone che balbettano: “Quando pronuncio le consonanti, non faccio un singolo movimento coerente e nemmeno il minimo sforzo”, è difficile da sostituire con una formula di conferma, che avrebbe un effetto, altrettanto, potente. Tuttavia, i casi in cui è necessario applicare formule negative sono relativamente rari. Di solito, si dovrebbero applicare affermazioni autosuggestive affermative, ove possibile.  

Ad esempio, per rafforzare l'immagine di sé, come persona in salute, si dovrebbero utilizzare le formule del tipo: “Sono completamente in salute”. Formule di tipo opposto: “Non sono malato” - creano un  danno, poiché la parola “malato”, secondo l’influenza fisiologica, è più potente della parola “no”. Tale formula può migliorare l'immagine di una persona, di se stesso, come persona malata, così come la sua malattia, invece di rafforzare l'immagine della propria salute, quale persona sana.

L'autosuggestione viene applicata nelle solite forme, leggendo o dicendo, ad alta voce, le formule d’autosuggestione, pronunciandole a memoria o ascoltandole dall'audio (nastri, CD, DVD, USB). L’effetto, più debole, del suggerimento di sé, si manifesta se una persona pronuncia,  ad alta o bassa voce,  le parole di se stesso. L'effetto migliore può essere ottenuto, se si legge ad alta voce (non a memoria) il testo d’autosuggestione. In tal modo, il processo d’eccitazione, in una particolare area dell'emisfero cerebrale, viene attivato simultaneamente da uno sforzo volontario e con tre potenti stimoli: luce, suono e vibrazione, che provengono dagli organi del linguaggio. In condizioni normali di vita, è utile eseguire una preparazione psicologica, per lavorare su se stesso.    

A tal fine, si raccomanda la seguente formulazione d’auto-suggestione: “Lavorare per me è un lavoro, completamente, facile; affronto, facilmente, tutte le difficoltà dell’autoeducazione; l'autosuggestione mi dà, enormi, benefici e sarò molto felice d’impegnarmi nell’autoeducazione; non ritarderò mai l'applicazione della necessaria autosuggestione, per cui inizierò ad utilizzare qualsiasi momento, che sto sprecando del mio tempo; lavorerò molto duramente, per cambiare me stesso e raggiungerò il mio obiettivo: diventerò ciò che voglio essere”.Per ottenere un maggiore successo nell'autocontrollo, è necessario apprendere di pianificare correttamente i propri sforzi lavorativi, nel lavoro su se stesso. Le formule più importanti d’autosuggestione, ripetute più spesso d’altre e, durante la lettura di una formula, pronunciate le parole, più importanti, 2-3 volte.

Per l'autoeducazione, usate il tempo che, di solito, si perdi invano, come il pendolarismo, da e verso il lavoro, ecc. Inoltre, imparate a prendervi il tempo specifico, per gestire se stessi e, condurre sessioni d’auto-suggestione, aumentando la durata, fino 5- 10 minuti. L'applicazione d’autosuggestione dovrebbe iniziare con le forme più semplici, con la lettura delle più semplici formule d’autosuggestione, o ancora più semplice, con l'ascolto dell’audio, con le formule d’autosuggestione. Imparerete, gradualmente, ad applicare l’autosuggestione, con grande volontà. Allora, si potrà passare alle forme più complesse d’auto-suggestione: lavorate a fondo con le formule d’autosuggestione con le performance, che richiedono già più attività e considerevoli sforzi volontari.

Lavorare su formule d’auto-suggestione, con performance (visualizzazioni), consiste nel fatto che l’uomo s’impegna chiaramente e bene, sempre presenta a se stesso, nelle specifiche situazioni della vita e delle proprie azioni, che corrispondono al contenuto delle formule d’auto-suggestione. Questa forma d’autosuggestione è la più efficace, perché in tal caso il potere dell'influenza normativa dell'altro sistema di segnale viene sfruttato al massimo: nel processo d’autoeducazione di un’idea ed un processo dovrebbero essere soppressi, mentre  altri dovrebbero essere amplificati.

Inoltre, se è necessario neutralizzare una condizione, è necessario provocare l'odio, poiché l'odio estingue ogni condizione.  Tale caratteristica d’odio è molto importante. Ad esempio, quando si sopprime l'arroganza, si consiglia di utilizzare la formula: “Con il più forte rabbia – con l’odio maligno odio la mia arroganza”.  Al fine di rafforzare qualsiasi condizione, dovrebbe essere rafforzata una relazione positiva. Ad esempio, per rafforzare la compostezza ,si consiglia di utilizzare la formula: “Mi piace molto di più la mia compostezza, mi piace esprimere la mia compostezza e la mia grande prontezza, il che mi fa molto piacere. Trattenersi - significa innalzare se stesso”.  

 Al fine di superare la complessità ed aumentare la coerenza, entrambe le formule dovrebbero essere pronunciate simultaneamente, una dopo l'altra.

Tratto dal libro: "Мысли, усиливающие зрение, слух и работоспособность" di Dr. Sitin

 

 

Pin It

Partner jooble

Partner jobsora

Articoli da consultare