(function() { var cx = '000482480240528106050:6zvch_agk4s'; var gcse = document.createElement('script'); gcse.type = 'text/javascript'; gcse.async = true; gcse.src = (document.location.protocol == 'https:' ? 'https:' : 'http:') + '//cse.google.com/cse.js?cx=' + cx; var s = document.getElementsByTagName('script')[0]; s.parentNode.insertBefore(gcse, s); })();
Stampa

Sezione d'oro (aurea)

Tesla credeva che i numeri  3, 6 e 9 fossero la chiave dell'universo. Prima d’entrare nell’edificio, ove abitava, ci girava intorno per 3 volte, spolverava i piatti con 18 tovaglioli, viveva in una stanza d'albergo e, ovunque andasse, sceglieva il numero delle camera, a seconda che potesse essere divisibile per tre.  Faceva i calcoli sulle cose intorno a lui, verificando se si potevano dividere e dovevano essere, sempre, divisibile per tre.        

Tutto quello che faceva, lo faceva nel set di 3. Ma perché questi numeri?  Dobbiamo, per prima cosa, capire che NOI non creiamo la matematica, ma la scopriamo. Essa è il linguaggio universale di tutto ciò che ci circonda e, allo stesso tempo, la sua legge.  Esistono modelli naturali nell'universo, quelli che abbiamo scoperto nella vita, nella galassia, nella formazione stellare, nell'evoluzione e, in quasi tutti, i sistemi naturali. Alcuni di questi modelli sono chiamati sezione d’oro (aurea) e la Geometria Sacra.

 

PIASTRA GRANDE

27,9 (dimensione della grande piastra)

+

27,9

55,8

55,8/3 = 18,6

55,8/6 =   9,60

                27,9

 

PIASTRA MEDIA

11,4 (dimensione della piastra media)

+

7,3

18,7

18,7/3 = 6,233

18,7/6 = 3,116

18,7/9 = 2,070

                 11,4

 

Questo sito utilizza cookies