(function() { var cx = '000482480240528106050:6zvch_agk4s'; var gcse = document.createElement('script'); gcse.type = 'text/javascript'; gcse.async = true; gcse.src = (document.location.protocol == 'https:' ? 'https:' : 'http:') + '//cse.google.com/cse.js?cx=' + cx; var s = document.getElementsByTagName('script')[0]; s.parentNode.insertBefore(gcse, s); })();
Stampa
Categoria: CURIOSITA'

Il mistero dell'acqua - parte I

Acqua - la materia più diffusa sulla terra. Essa è coinvolta in ogni momento della nostra vita, ma cosa ne sappiamo del segreto che nasconde questa incredibile forza .

Da dove viene?

Chi è?    

Perché è stata donata al nostro pianeta?

Unica, in tutto l'universo. Forse, le risposte a queste domande, le conosce solo l'acqua stessa, la quale è presente sulla terra, nella stessa quantità, come quando tutto ebbe inizio. Quando nacque il mondo e stava acquisendo la forma e le sensazioni, che noi, oggi, conosciamo. L’acqua, nelle sacre scrittture, è molto più di una sostanza fisica. È un tipo di concetto. Questa nozione è, in un certo modo, legata all'idea della vita. L'acqua è stata studiata nel dettaglio. Penso, che tutti lo sappiano.

L'acqua ha proprietà insolite, fisiche e chimiche, in relazione a tutti gli altri fluidi.   Ma, nessun scienziato può spiegare il perché della densità dell’acqua, a una temperatura negativa, aumenta, mentre ad una temperatura positiva, diminuisce. Tutte le sostanze, durante il raffreddamento, si riducono, mentre l’acqua, al contrario, si espande. Questa particolare caratteristica, gli uomini hanno imparato a sfruttarla, sin dai tempi antichi. I paesi del nord hanno ottenuto le pietre per le costruzioni, annaffiandole con l’acqua, prima del congelamento, e, trasformandola in materiale idoneo alle costruzioni.  Nel sud, le antiche popolazioni utilizzavano le crepe porose, annaffiandole con acqua, irrorando in tal modo il materiale, separandolo dalle pietre. Molto più tardi, gli scienziati scoprirono che l’acqua, contenuta in questi pori e i capillari creano una enorme pressione.  Nei semi, per esempio, al momento della germinazione, questa pressione può raggiungere le 400 atmosfere. Ecco perché il germoglio, con facilità, irrompe nell'asfalto. L'acqua è una piccola molecola, che ha delle specifiche proprietà. E, non ci sono altre molecole, che presentano tali anomalie. Se, non ci fossero queste anomalie, non esisterebbe nemmeno la vita sul nostro pianeta.

Ogni caratteristica dell'acqua è unica. Fino ad oggi, la scienza non ha trovato la risposta, perché, solo l’acqua,  la materia unica  sul pianeta, si può trovare  in tre forme: liquido, solido e gassoso. Perché, di tutti solventi che esistono, proprio l'acqua presenta il maggiore sforzo superficiale? Perché, sulla terra è proprio questa il solvente più solubile? E, in che modo può salire (osmosi) anche sull'albero più alto, superando pressioni di più di una dozzina d’atmosfere. Oggi, abbiamo fatto un grande passo. Ci siamo, praticamente, resi conto che non ne sappiamo nulla. Questo è un grande passo, perché quando si arriva a ciò, viene la voglia di fare ricerche.

Nell'Asia Sud-Orientale, nel 1956, chiuso al pubblico, un laboratorio di un istituto militare, per la ricerca e lo sviluppo di armi di distruzione di massa, hanno lavorato alla ricerca della più recente arma batterica dell’ultima generazione. Proprietà distruttiva che, secondo il parere degli scienziati, doveva avere quell'arma, era considerata sulla base di consultazioni segrete. Inaspettatamente, la ricerca s’interrompe, tutti i partecipanti al counseling vengono condotti in ospedale, con sintomi di grave intossicazione alimentare. Immediatamente, inizia un'indagine, che presto giunge ad un vicolo cieco. A parte l’acqua, che era sul tavolo, gli scienziati non avevano usavato nulla. Controllato l'acqua, non vi era presenza di sostanze nocive, la composizione chimica era H2O.

Questo è ciò che  scrissero nel rapporto: Causa dell’avvelenamento: acqua potabile. Dopo 20 anni, fu fatta una fantastica ipotesi, per spiegare l’imprevedibile comportamento dell'acqua. L'acqua ha la memoria. I risultati degli esperimenti condotti, in molti paesi, hanno dimostrato che: l'acqua assorbe e ricorda qualsiasi situazione, ricorda tutto ciò che sta accadendo intorno alla stessa. L'acqua è ovunque, a contatto con tutte le materie e, può scoprire tutte le loro proprietà e conservarne memoria. Conoscevano ciò i nostri antenati, che trasformavano l'acqua in medicina e la usavano per le guarigioni, usando, per la stessa, vasi d'argento. Oggi, è il miglior antibiotico che possiamo produrre. È così buono, che l'esercito americano, in Afghanistan e in Iraq, usa l’acqua argentata. Un atomo a cento milioni, distrugge tutti i microbi di una ferita. Il Presidente americano usa quest’acqua, per disinfettarsi le mani, e allora, mi sono chiesto: come può esistere una tale acqua?

Ricevendo alcune informazioni, l'acqua ottiene delle nuove proprietà.  In tal modo, la sua composizione chimica rimane la stessa. Ciò che prima si credeva, che la composizione chimica è l’unica importante dell’acqua, secondo le nuove conoscenze, è tutta una stupidaggine. La struttura dell'acqua è molto più importante della sua composizione chimica.  La struttura dell'acqua è come le sue molecole sono organizzate. Noi osserviamo, come le molecole d'acqua si organizzano in gruppi. Questi gruppi sono chiamati cluster. Gli scienziati ritengono che siano proprio i cluster - celle di memoria. Per mezzo dei quali l’acqua, come su un registratore, registra tutto ciò che vede, ascolta, sente. Le persone non si rendono conto che, quando s’accende la luce, l'acqua cambia.  Ciò, è il risultato dell'impatto tecnico; dal campo elettrico, ad esempio, l'acqua può essere modificata.

L'acqua, naturalmente, rimane acqua, ma la sua struttura nervosa reagisce, a qualsiasi variazione. È possibile, che l'acqua sia un genere speciale, unico, di una specie particolare di computer. Una memoria del computer, di un tipo speciale. La memoria per le informazioni. Dobbiamo sapere come è organizzata. È come un alfabeto.  Io Vi propino l’alfabeto, ma Voi non sapete cosa dire, non conoscete le lettere, non conoscete la frase. Questa struttura molecolare è, esattamente, l'alfabeto dell'acqua. E, così Voi, potete strutturare una frase dell’acqua. E, potrete cambiare quella frase. Nell'inverno del 1881, la nave Lara navigava sulla linea  Liverpool - San Francisco.  Il terzo giorno del viaggio è scoppiato un incendio sulla nave. Tra quelli che abbandonavano la nave c'era il capitano Nel Keri.      

Poi, i naufraghi cominciarono ad avere sete, che cresceva col trascorrere dellle ore. Dopo tre settimane, di doloroso vagabondaggio per mare, raggiunsero la riva. Il capitano, scriveva, sul diario di bordo, ciò che succedeva. Così, scrisse ciò che gli era accaduto: noi fantasticavamo circa l'acqua potabile, iniziammo ad illuderci che l'acqua del mare, nella nostra nave, si era trasformata in un’acqua dolce verdastra; feci uno sforzo sovraumano, per provarla, e quando l'ho assaggiata, era dolce. E’ famosa la storia, in cui Gesù Cristo trasformò l'acqua in vino.

Non aveva aggiunto zucchero, ne lattosio, ma lui stesso le aveva conferito una caratteristica del tutto speciale. Sono stati realizzati molti esperimenti, sui modelli d’azione sull’acqua, con svariati fattori: campi magnetici, campi elettrici, oggetti ordinari, presenza umana, emozioni umane. Si è stabilito, che le emozioni positive e negative hanno il maggiore impatto. E’ stato scoperto, che l'amore aumenta la direzione dell'acqua e stabilizza la stessa, facendo diminuire l'aggressività. Le moderne tecnologie consentono la modifica della struttura artificiale dell'acqua.  In condizioni di laboratorio, per la germinazione di semi, usando tale acqua, i germi che emettevano radiazione di fotoni sei volte maggiori, che con l’uso d’acqua normale.    

In pratica, sui terreni irrigati, con acqua strutturata, il tempo di maturazione delle verdure è ridotto e, la quantità di microelementi utili e di proteine ​​vegetali è aumentata più volte. È interessante notare, che quando s’irriga, con tale acqua, è necessario il 20% in meno del solito. Niente è stato aggiunto, ne al suolo, ne all'acqua. La composizione chimica dell'acqua è rimasta la stessa, solo la sua struttura è stata modificata. Oggi, gli scienziati possono solo rispondere come sta accadendo tutto ciò, ma alla domanda perché - non hanno una risposta. L’uomo, dipende dall’età, è costituito da circa il 79% d’acqua. Per mantenere una normale funzione di vita, una persona ha bisogno di circa 2,5 litri d’acqua al giorno e mezzo litro viene introdotto quando si fa il bagno o la doccia. Per far arrivare l’acqua, nelle nostre case, attraversa un percorso lungo e difficile. In passato, gli uomini sapevano che gli insediamenti si potevano costruire, solo dove c'era una fonte naturale d’acqua.

 

Questo sito utilizza cookies