Il melograno era un simbolo della vita dei Fenici, e immagine del dio del sole.

I simboli del melograno sono rappresentati, in primo luogo  anche da un titolo di Proserpina, la moglie del signore dell’Ade e figlia di Demetra, la dea del mondo vegetale.
Secondo gli antichi greci, il melograno prospera dal sangue di Dioniso, il dio dei frutti, e pongono l’accento in generale anche sul suo simbolismo.

 

Questo frutto è anche citato in talune scritture tradizionali orientali, compresa la Bibbia, dove appare come l'immagine di bellezza, così come simbolo dell'unità del mondo

Il melograno ha spiccate proprietà curative, che hanno indotto i popoli a chiamarlo, con l’appellativo: il frutto "divino".

E’ chiamato anche la mela di Parigi, la mela di Eva e mela dell'immortalità nella mitologia nordica. 
Spesso è utilizzato per presentare un simbolo dal supremo potere, potenza, la corona; rappresenta il prototipo della corona poiché si presenta frastagliato nella parte superiore del frutto.

Consulta altri articoli

La mela è un dono divino, simbolo della perfezione (ispirato dalla sua forma rotondeggiante) e della bellezza.

Il fico è un simbolo di fertilità e generosità della natura.

Per i buddisti, la pesca è uno dei tre frutti benedetti.

La ghianda, il frutto della quercia, un simbolo di potenza.

La pigna, simbolo di fertilità, simbolo fallico, di prosperità e abbondanza

Abete - E’ l’albero di Natale e simboleggia l'inizio del ciclo annuale e la vita stessa.

Quercia - Gli antichi greci possedevano un albero di quercia di Zeus (Giove).

La palma è un classico simbolo di fertilità e un emblema della vittoria.

In Cina, il salice è diventato anche la personificazione della primavera, della bellezza femminile, delle gioie e dei dolori dell'amore.

Pin It

Partner jooble