Esercizi per la vista dal Medio Oriente

 

Come negli ultimi anni, siamo sempre più aperti verso la Cina; così, abbiamo imparato che i cinesi attribuiscono grande importanza alla formazione dell’occhio, come bagaglio della loro istruzione di base. In passato, uno sbalorditivo 99% dei giovani erano colpiti da qualche anomalia alla vista.
Oggi, ancora una volta, fatto sorprendente è che meno dell’1% dei giovani devono fare uso di occhiali, per quelle stesse anomalie del passato.
Com’è riuscito in questo il popolo cinese?
Probabilmente, i bambini, già dalla scuola elementare, in Cina, sono stati guidati, attraverso l’attuazione di un programma ottico, ben progettato: ogni giorno, per venti minuti al mattino e venti minuti nel pomeriggio, i docenti facevano effettuare ai bambini una serie di esercizi. Semplici esercizi, che essi già praticavano, ogni giorno fin dall’infanzia. Gli effetti positivi, dell’attuazione di questo progetto, hanno avuto un risvolto importante, consentendo un notevole miglioramento della funzione visiva dei giovani cinesi. La sana dieta e l’educazione hanno anch’esse fornito il proprio contributo, per migliorare la vista di un gran numero di bambini delle nuove generazioni cinesi.
Gli esercizi hanno maggior effetto se la persona che li effettua è rilassata.
Per l’ottimale funzionamento, i nostri occhi hanno bisogno di una circolazione normale e della fornitura, ininterrotta, di ossigeno.
Il normale flusso tendiamo a bloccarlo, quando abbiamo i muscoli facciali  tesi e, siamo inconsapevoli dell’atto stesso.
I bambini cinesi a scuola imparano, la pressione di punti specifici del viso, per migliorare la circolazione e rendere rilasciata la tensione muscolare del viso. Per ulteriori dettagliate informazioni e per il corretto svolgimento di questo esercizio pratico cinese, guardate il video e seguite le istruzioni:

  • Tratto dal libro: " Do you really need eyeglasses" di Dr. Merilyn B.Rosanes Berret

 

Pin It

Partner jooble

Partner jobsora

Articoli da consultare