SCUOLA SCIENTIFICA TESLIANA DI NATUROPATIA OLISTICA

bambina-beve

Otite dei bambini. Una breve guida del dr. Mendelsohn

Le infezioni dell'orecchio non causano la perdita permanente dell'udito, e la mastoidite è così rara, tanto che, la maggior parte dei medici, non l’ha mai incontrata prima. Le cure, per l’otite dei bambini, convenzionalmente, sono il trattamento con antibiotici, altri farmaci e l’intervento chirurgico, noto come timpanostomia, che non sono più efficaci delle stesse forze di difesa dell'organismo.

Qualora, il vostro bambino si lamenta per il mal d'orecchio, effettuate le seguenti operazioni:

 

1. Attendete 48 ore, prima di chiamare il medico.

2. Riducete il dolore, con impacchi caldi, facendo cadere, nel condotto uditivo due piccole gocce di olio d’oliva riscaldato (non molto caldo) e, se il dolore diventa insopportabile, propinate al bambino una dose di paracetamolo. Non dategli l’aspirina, a causa del potenziale danno, che potrebbe causare. Nel 1955, ero uno giovane stagista, diagnosticai il mio primo caso, di avvelenamento dovuto al consumo dell’aspirina. Il bambino morì, e, da allora, sono sospettoso di questa medicina.

3. Se il dolore non si ferma neanche dopo le 48 ore, portate il vostro bambino dal medico, ma non per trattare l'infiammazione (se si è constatato che ha questo problema), ma per escludere la possibilità di danni fisici o la eventuale presenza di un corpo estraneo nell’orecchio.

4. Non consentite al medico di rimuovere qualsiasi grasso dalle orecchie del vostro bambino e, non tentateci neanche Voi!

5. Se il medico dopo aver  esaminato il vostro bambino, diagnostica che trattasi di un virus o di un’infiammazione batterica, assicurartevi della effettiva necessità, di prescrizione di antibiotici. Qualora si trovi un corpo estraneo, lasciate che  il medico l’estragga, ma, ancora una volta, assicuratevi che gli antibiotici siano davvero necessari. Se, il bambino ha solo l’orecchio ferito, il pediatra Vi chiederà di andare da specialisti d’orecchio, naso e gola.

6. Se, il bambino soffre d’infiammazione cronica dell'orecchio medio, probabilmente, sono causate da  allergie o dagli antibiotici, che aveva usato in precedenza. Se, il medico raccomanda di procedere con la timpanostomia, non adottate tale procedura, senza prima consultare un altro medico, per un secondo parere. Il suddetto intervento, sostituto della tonsillectomia, ora, tra i pediatri, è uno dei preferiti. Sebbene, non ci siano solide prove, scientifiche, che aiuta, vi sono una serie di dati, che invece, attestano che fa male.

Cosa si può fare quando, il dolore all’orecchio, del vostro bambino Vi sveglia, nel cuore della notte?

Innanzi tutto, non correte subito dal medico, anche se il bambino percepisce un forte dolore. Non c’è nulla, che il medico potrebbe fare subito, e voi no. Utilizzate un impacco caldo sull’orecchio, fate cadere nell’orecchio, ogni due ore, due gocce di olio d’oliva caldo (ma non bollente), fategli bere un tè, per aiutarlo a dormire. Se necessario, la procedura può essere ripetuta, anche dopo un'ora. Se, il dolore è forte e non si placa, date al bambino una adeguata dose di paracetamolo per bambini.

L'obiettivo è quello d’alleviare i sintomi, finché il corpo inizi naturalmente a difendersi.

Se il dolore dura più di 48 ore, consultare un medico per determinare se la causa del dolore, può essere attribuita ad una lesione traumatica o corpo estraneo presente nell'orecchio. Se, non è questo, e non esce del grasso dall'orecchio, portate il vostro bambino a casa, senza alcun trattamento e lasciate che la natura faccia il suo lavoro.

  • Tratto dal libro: How to Raise a Healthy Child in Spite of Your Doctor by Robert S. Mendelsohn. M.D.
Pin It

Partner jooble