SCUOLA SCIENTIFICA TESLIANA DI NATUROPATIA OLISTICA

visione-mente

Molti viaggiatori hanno narrato  il potere soprannaturale dello yoga in India.

Gli incantatori dei serpenti sono diventati quasi l’unico simbolo di quelle forze. I viaggiatori, in genere e con regolarità, s’interessano soprattutto del "fenomeno con la corda". Quando gli spettatori si riuniscono intorno ad un fachiro, seduto a terra, accanto a lui, spesso, c’è un ragazzo rannicchiato di circa 12 anni. Quando gli spettatori, che attendono con ansia la dimostrazione sono abbastanza, il fachiro prende la corda attorcigliata e la lancia in aria. La corda rimane eretta in aria, e solo allora, il ragazzo si arrampica sulla corda fino a che non sparisce dalla vista dagli spettatori. Dopo un po’, il fachiro inizia a chiamare il ragazzo, ma questo non risponde e non ritorna giù. Così, dopo aver chiamato più volte invano il ragazzo, il fachiro s’arrampica, incollerito, sulla corda, tenendo un coltello tra i denti.


Si arrampica fino a quando, anche lui, scompare alla vista degli spettatori. Improvvisamente, nell'aria risuona un grido acuto e un attimo dopo cade a terra la testa mozzata del ragazzo.Dopo un po’ cadono altre parti del corpo: le braccia, le gambe, e infine, il corpo monco. Gli spettatori storditi, poi vedono il fachiro tutto sporco di sangue, che scende la corda. Poi, il fachiro raccoglie le parti del corpo del ragazzo e le pone in un sacchetto, che mette in spalla e si allontana. Mentre si allontana, il contenuto del sacchetto si rianima e il fachiro lo poggia a terra. Non appena lo apre, il ragazzo esce, vivo e vegeto, e scappa via. Se qualcuno riprende tutto l’evento, potrà rivedere che il fachiro e il ragazzo erano entrambi a terra durante tutto il tempo dello spettacolo.
Il fachiro, effettivamente, lancia la corda a terra, mentre il ragazzo striscia con le mani ed i piedi a terra lungo la corda distesa. Tutto il trucco si può spiegare, poiché il fachiro possiede molta fantasia, immaginazione e la capacità di visualizzare a se stesso l’intero evento che gli spettatori percepiscono come vero. Inoltre, il fachiro possiede le capacità per trasmettere la sua immaginazione alla mente degli spettatori. Questa capacità, ovviamente, anche se non sviluppata, l’ha possiede quasi ogni persona.Per sviluppare quest’abilità è necessario praticarla molto e creare immagini in continuazione. S’inizia con esercizi semplici.

Osservate un certo oggetto e guardatelo, fino a quando non lo percepite, in modo chiaro, con i vostri occhi spirituali. Se non ci riuscite le prime volte (a differenza dei bambini che ci riescono sempre), prendete un oggetto semplice e fissatelo, fino a che non riuscite a individuare l’oggetto chiaramente, in tutti i suoi particolari, con i vostri occhi spirituali.Verificate costantemente, confrontando realtà ed immaginario. Ritenetevi soddisfatti solo quando entrambi corrispondono esattamente tra essi e, davanti agli occhi spirituali, verificate tutti i dettagli dell’oggetto, compresi i colori, con l’originale.
Non appena potete conservare, in modo chiaro, gli oggetti osservati con gli occhi spirituali per tutto il tempo che volete (proprio ciò è importante), iniziate con la trasmissione dell’oggetto immaginario (cioè l’immagine) nell’area a voi circostante. Per iniziare, invitate una persona sensibile a sedersi di fronte a voi, a chiudere gli occhi e a non pensare a nulla. Poi concentratevi su un oggetto semplice e mantenete la sua figura immagine, per alcuni minuti nel vostro immaginario.
L’oggetto può essere un quadrato o un triangolo, una mela o una banana.Serrate gli occhi e desiderate fortemente che il vostro interlocutore veda quell’immagine.
Con il pensiero trasmettetegli l’immagine dell’oggetto davanti agli occhi e chiedetegli di descriverlo. Tuttavia, non ci si deve affaticare per vedere per forza, perché qualsiasi sforzo porta al sicuro fallimento.

L'interlocutore deve rimanere completamente passivo, e porre la maggiore attenzione possibile, per la consentire la trasmissione dell’oggetto e vederlo chiaramente in ogni suo particolare. La cosa importante per voi è continuare a vedere chiaramente l'oggetto e di mantenerlo per un tempo abbastanza a lungo nello spirito, per consentire all’interlocutore di recepirlo. Una volta impadronitisi completamente di tale l’abilità, potete passare ad immagini più complicate e con persone anche meno influenzabili. Non vi dovete sentire delusi, potreste impiegarci anche qualche anno per essere in grado di spadroneggiare in questa disciplina.
Gli stessi fachiri hanno impiegato qualche anno per sviluppare le loro capacità. Una volta che avete imparato a dominare il fenomeno, potrete trasmettere non solo le immagini, ma l'intera scena sequenziale, come in un film.

L'ultimo sforzo, in tale contesto, è acquisire la capacità di trasmettere i vostri pensieri, per coinvolgere gruppi di persone. Se non ci riuscite subito, non siate delusi e non rinunciate. Se possedete, una grande forza di volontà, la costanza di ripetere lo stesso esperimento sicuramente raggiungerete l'obiettivo.Una volta acquisito questo livello di conoscenza, le esperienze successive non vi stupiranno. Un europeo scettico si trovava, insieme ad un stregone indigeno, su di un lago pieno di rane ombrine.
Discutevano delle capacità dei stregoni.Lo stregone affermò che, con una sola parola era in grado di far tacere tutte le rane, e infatti, in un batter d'occhio queste furono fatte tacere. Lo stregone poi aggiunse: "Esse, prima del mattino, non si sentiranno", infatti, l’europeo non sentì alcun rumore, fino al mattino seguente quando si ridestò.L’europeo, per la notte successiva, chiese all’indiano di ripetere ancora una volta l'esperimento. Le rane di nuovo, al suo ordine, si calmarono. L’europeo aveva nascosto, vicino al lago, un registratore alimentato a batterie.

Quando, il giorno dopo, riascoltò la registrazione, udì, subito l’ordine dello stregone rivolto alle rane di stare zitte, fino al mattino successivo. Contemporaneamente, ha ascoltato il gracidare delle rane, che non smettevano. Anche qui l'ipnosi aveva prodotto il suo effetto. Si trattava di un ordine post-ipnotico, in cui era stato suggerito all’europeo, di non ascoltare il gracidare delle rane, fino al mattino successivo. Semplicemente era diventato sordo al gracidare. Ciò, dopo tutto, dimostra che gli indiani non hanno alcuna eccezionale abilità ipnotica. Anche ogni europeo può raggiungere, nell’area a lui circostante, le stesse abilità ipnotiche se si dota di molta pazienza.

 

Dal libro "DIE HOHE SCHULE DER HYPNOSE" , Geneve 1977

Autore: Kurt Tepperwein

Immagine: morguefile

CONSULTA ANCHE:

L’AUTOIPNOSI - introduzione

Smettere di fumare con l’autoipnosi

Diventa snella con auto ipnosi

L’autoipnosi: Vi aiuta ad essere più giovani e belli

Come combattere lo stress con l’autoipnosi

Combatti l'insonnia con l'auto-ipnosi

L’auto-ipnosi può consentire una felice vita sentimentale

L’auto-ipnosi per liberarci dall'ansia e dalla depressione

L’auto-ipnosi per raggiungere sempre migliori risultati nello sport

Le leggi dell’ipnosi

Creazione della vostra mappa - Nella tecnica della visualizzazione creativa, c'è un potente esercizio che vi aiuterà a realizzare facilmente i vostri obiettivi .

Pin It

Partner jooble